10.000 studenti, 500 classi e più di 2.000 ore di lezione: conclusa la settima edizione di RI-Creazione

10.000 studenti, 500 classi e più di 2.000 ore di lezione: conclusa la settima edizione di RI-Creazione

Con la fine della scuola si è conclusa anche la settima edizione di “RI-Creazione. Da oggetto a rifiuto e ritorno” il progetto di educazione ambientale promosso da Sei Toscana. Quest’anno hanno partecipato al progetto quasi 10.000 studenti e più di 500 classi delle scuole, primarie e secondarie, di 70 Comuni dell’Ato Toscana Sud. Più di 2.000 le ore di lezione, in presenza o da remoto, effettuate dai 30 educatori professionali incaricati da Sei Toscana e oltre 7.000 accessi alla piattaforma didattica www.ri-creazione.it realizzata appositamente per dare la possibilità anche alle classi in dad di partecipare al progetto secondo il calendario concordato.  L’offerta formativa si è articolata in sette percorsi tematici modulati secondo le diverse fasce d’età delle classi coinvolte: “Ogni cosa al suo posto, la natura non rifiuta” per gli studenti di I e II classe primaria; “Chi l’ha detto che non serve più” e “Il ciclo del riciclo” per III e IV primaria; “Meno è meglio”, “Da cosa rinasce cosa”, “RAEE e RUP... impariamo a conoscerli” e il nuovo percorso “Agenda 2030: gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” rivolti ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. “RI-Creazione è un progetto in cui l’azienda crede e investe molto – dice il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini –. La risposta avuta anche quest’anno ci fa davvero piacere e certifica meglio di ogni altra cosa la qualità dell’offerta formativa che siamo in grado di mettere a disposizione del circuito scolastico del territorio. Il diritto all’istruzione che, per quanto ci riguarda, si declina nel diritto all’educazione ambientale è per noi prioritario e necessario per la formazione di giovani cittadini consapevoli e in grado di affrontare con i necessari strumenti di conoscenza le sfide del nostro tempo. Siamo già a lavoro, con entusiasmo, per la prossima edizione”.

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin