Qualità e quantità della differenziata: Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta sul territorio

Qualità e quantità della differenziata: Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta sul territorio

Prosegue il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e Ato Toscana Sud, per potenziare i servizi di raccolta nel territorio con l’obiettivo di aumentare quantità e qualità della differenziata. A Gavorrano, si completa la riorganizzazione dei servizi di raccolta. Il porta a porta è a servizio esclusivamente dei cittadini residenti a Bagno di Gavorrano e Filare. Da mercoledì 26 maggio, le raccolte porta a porta del mastello verde e del sacco giallo verranno sostituite dalla raccolta stradale del multimateriale pesante con campane di colore verde. Vetro, alluminio e plastica dovranno perciò essere conferiti insieme (e senza un calendario specifico di ritiro) nelle campane stradali. I rifiuti non riciclabili (indifferenziato) dovranno essere raccolti in sacchi ben chiusi ed esposti all’interno di un mastello con codice RFID o, nel caso in cui l’utenza ne sia ancora sprovvista, all’interno del sacco. Il calendario dei conferimenti del porta a porta prevede: lunedì, giovedì e sabato organico (mastello marrone). Venerdì carta e cartone (sacco di carta). Mercoledì indifferenziato (mastello con codice RFID o sacco). Multimateriale (vetro, plastica, alluminio e tetrapak) nelle campane stradali di colore verde. Nel restante territorio comunale, è attiva la raccolta stradale con contenitori ad accesso controllato. I nuovi contenitori sono dotati di sistemi informatizzati che, a regime, consentiranno di associare ogni conferimento alla singola utenza e, in futuro, permetteranno di calibrare la tariffa anche sulla base dei rifiuti effettivamente prodotti e sulla concreta volontà dei cittadini di effettuare la raccolta differenziata. Questo nuovo servizio interesserà anche i cittadini del capoluogo, per i quali il servizio di raccolta domiciliare non sarà più attivo a partire da mercoledì prossimo. Al momento, i contenitori ad accesso controllato possono essere utilizzati senza 6Card, semplicemente premendo il pulsante di apertura presente in ogni cassonetto\bidone. A Santa Fiora prosegue la consegna delle 6Card e dei sacchi di raccolta. Il punto di distribuzione è il Teatro Comunale “Andrea Camilleri”. La consegna proseguirà fino al 14 giugno (ad esclusione di mercoledì 2 giugno) negli orari 9-13 e 15-18. È necessario presentare il codice contribuente (o il codice fiscale dell’intestatario della bolletta rifiuti) e un documento di identità al momento del ritiro. Nel caso in cui l’utente non possa presentarsi personalmente potrà delegare una persona di fiducia con una delega scritta. Il Comune e Sei Toscana hanno previsto contemporaneamente alla distribuzione della 6Card la consegna dei bidoni domestici agli utenti residenti, e per tutte le utenze un kit di sacchetti. Nell’occasione i cittadini potranno chiarire ogni loro dubbio sulla giusta modalità di conferimento dei rifiuti. Inoltre, ad ogni utenza verrà consegnata anche una Guida alla raccolta differenziata, con tutte le informazioni utili. A Siena, prosegue fino al prossimo 4 giugno, la consegna ai residenti del centro storico dei sacchi per la raccolta differenziata dei rifiuti. I due punti di consegna sono rispettivamente ubicati in Piazza del Campo n. 2 nei giorni di lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 8 alle 14 e il martedì e giovedì anche dalle 14,30 alle ore 17,30 e all'Autoparco Comunale in Strada di Pescaia n. 1 dal lunedì al venerdì solo la mattina dalle 9,30 alle ore 12,30. A Loro Ciuffenna, cambia la raccolta dei rifiuti. Le zone interessate dal nuovo sistema saranno il capoluogo e San Giustino, dove verranno ritirati a domicilio gli indifferenziati, carta e cartone e il multimateriale; l’umido resterà col ritiro stradale con appositi bidoncini dedicati, mentre comprenderà qualunque tipologia di scarti la raccolta a Malva e lungo la Setteponti. Il programma prevede che i materiali indifferenziati e carta e cartone siano raccolti una volta la settimana, due invece quelli del multimateriale e la frazione dell’organico con ulteriori passaggi riservati alle attività commerciali. Capitolo a parte per il quartiere Fondaccio, nell’area compresa tra piazza Nannini e il Borro di Tonino, in pieno centro storico. Qui è impossibile accedere con i mezzi della nettezza e gli abitanti hanno ricevuto le tessere 6card per conferire i propri rifiuti nei bidoni stradali ad accesso controllato sistemati nella zona.