Sei Toscana potenzia la rete dei centri di raccolta

Sei Toscana potenzia la rete dei centri di raccolta

Prosegue il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e Ato Toscana Sud, per potenziare e migliorare i servizi e le infrastrutture a supporto della raccolta nel territorio con l’obiettivo di aumentare quantità e qualità delle raccolte differenziate. A Cetona, in provincia di Siena, riapre il centro di raccolta. La struttura, che si trova in località Corvaia, è un’area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini possono effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Il centro sarà aperto tutti i martedì e giovedì dalle 9 alle 12 e il sabato dalle 14 alle 18. La struttura, rimasta chiusa per circa sei mesi per consentire i lavori di adeguamento, si estende su un’area complessiva di circa 3000 mq, composta da un box di guardiania, dagli spazi occupati dagli scarrabili e dalle presse adibite alla raccolta dei materiali e da una tettoia destinata al conferimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e dei rifiuti pericolosi. La struttura è interamente recintata, con una pavimentazione impermeabilizzata dotata di un sistema di raccolta e successiva depurazione delle acque meteoriche. È inoltre presente un moderno sistema di videosorveglianza di ultima generazione con sensori di visione anche in notturna e controllato da remoto e una sbarra automatica per il controllo degli accessi e delle uscite, al fine di garantire più sicurezza per i cittadini che utilizzeranno la struttura. I lavori di Sei Toscana sono stati eseguiti con un’attenzione particolare all’ambiente: l’intera area è schermata esternamente da un’alternanza di cipressi e oleandri. È illuminata con un sistema di lampioni a led a risparmio energetico (a sostituzione dei vecchi lampioni ad incandescenza) ed è stata realizzata anche una cartellonistica e segnaletica per un migliore utilizzo della struttura da parte dei cittadini.  “Mettere nuovamente a disposizione della comunità questa infrastruttura contribuirà a facilitare i cittadini nella corretta gestione dei rifiuti e garantirà nel tempo incrementi nelle quantità e qualità della differenziata e di avvio a riciclo dei materiali – afferma il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini –. La riapertura del centro di raccolta rappresenta uno degli esempi tangibili dell’impegno di Sei Toscana, e delle sue professionalità tecniche, per migliorare efficienza e qualità del servizio, in accordo e stretta collaborazione con le amministrazioni locali del territorio servito”.

Per avere tutte le info utili sui centri di raccolta del territorio clicca qui.