Siena Carbon Neutral. Opportunità di un obiettivo raggiunto: venerdì 16 aprile l’evento in diretta streaming

Siena Carbon Neutral.  Opportunità di un obiettivo raggiunto: venerdì 16 aprile l’evento in diretta streaming

Per rispettare l’Accordo di Parigi sul clima, l’Europa si è impegnata ad arrivare alla neutralità carbonica entro il 2050: per quella data, le emissioni di gas serra dovranno ridursi tanto da essere completamente bilanciate dalla capacità degli ecosistemi locali di assorbire CO2. Ma in Italia c’è un territorio virtuoso che ha agito con lungimiranza per anticipare i tempi, adottando politiche ambientali per la riduzione continua delle emissioni di CO2 e sostenendo un sistema di sviluppo basato sulla qualità ambientale. Si tratta della provincia di Siena, che ha raggiunto il traguardo della Carbon Neutrality già da 10 anni, diventando la prima area vasta in Europa certificata ISO 14064. Questo raggiungimento è provato dall’inventario annuale dei gas serra, elaborato da Ecodynamics Group (Università di Siena), seguendo le “2006 Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) Guidelines”, le quali includono i settori: Energia; Industria; Rifiuti; Agricoltura, Foreste e Altri Usi del Suolo (AFOLU). Grazie ad un progetto condiviso tra Amministrazione Provinciale, Università di Siena e Fondazione Mps, la provincia di Siena ha dato vita all’Alleanza Territoriale per la Carbon Neutrality, cui SEI Toscana ha recentemente aderito in qualità di sostenitore con l’intenzione di contribuire, con la sua attività di gestione dei rifiuti, al mantenimento di un valore che è a beneficio di tutto il territorio e della comunità che lo vive. In un webinar in programma venerdì 16, saranno illustrati i dati del bilancio e raccontata l’esperienza di come sia possibile percorrere concretamente la strada per lo sviluppo sostenibile, cui tutti (cittadini, amministrazioni, imprese) possono e devono contribuire attraverso l’adozione di comportamenti e azioni virtuose.

È possibile seguire e partecipare all’evento attraverso i canali social dell’Alleanza o il canale youtube dell’Università degli Studi di Siena.