Nuovi servizi di raccolta domiciliare, incontri pubblici e attivazioni sul territorio dell’ATO Toscana Sud

Proseguono le attività di informazione e ormai in molti casi di vera a propria attivazione dei nuovi servizi di raccolta promosse da Sei Toscana in collaborazione con le amministrazioni dei comuni dell’ATO Toscana Sud. A Civitella Val di Chiana da martedì 12 gennaio è stato attivato il servizio anche nelle frazioni di Pieve al Toppo, Viciomaggio e Tuori. L’attivazione nelle nuove località, esaurite le fasi di informazione e consegna dei kit, segue quella avviata nelle scorse settimane che ha già coinvolto Badia al Pino, Tegoleto e Civitella. Nei prossimi giorni saranno progressivamente rimossi tutti i cassonetti stradali dalle zone interessate dal porta a porta, completando al contempo la rilevazione dei fabbisogni delle utenze commerciali per attivare entro breve tempo i servizi di raccolta ad hoc a loro dedicati. A Cortona, nella frazione di Terontola, sono iniziate lo scorso lunedì 11 gennaio le attività di consegna dei kit e del materiale informativo per la raccolta domiciliare. Per ritirarlo i cittadini della frazione possono andare tutti i giorni, compreso i festivi, presso il Centro Sociale in via dei Combattenti, fino al 31 gennaio. Il servizio di raccolta porta a porta sarà attivo dal 1 febbraio. Dopo gli incontri con i cittadini, a Follonica è iniziata la consegna dei bidoncini e dei sacchi e del materiale informativo nella zona di San Leopoldo. In questo caso la partenza del servizio è stata posticipata di una settimana rispetto a quanto previsto inizialmente, e avverrà il prossimo 25 gennaio. Chi non fosse trovato casa al momento della consegna, potrà ritirare il kit al punto informativo di Sei Toscana ai cantieri comunali in via Leopardi (ingresso davanti al cimitero), presentando il modulo di mancata consegna che sarà lasciato all’interno della cassetta della posta. Il punto informativo sarà a disposizione dei cittadini a partire da martedì 19 gennaio. Il porta a porta è attivo dallo scorso 11 gennaio anche nel centro abitato del capoluogo di Scarlino, andando così ad uniformare il servizio a Scarlino Scalo e a Le case. In questi giorni è sempre possibile ritirare i kit della raccolta per chi non fosse stato trovato in casa al momento della consegna presso la sala consiliare. Da lunedì 25 gennaio partirà la raccolta porta a porta anche in altre zone di Porto Santo Stefano, andando ad ampliare il servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti nelle vie Lividonia, Panoramica e nella zona-Coop situata alla fine di via Argentiera.