La Regione Toscana finanzia ventisei progetti per acquisti verdi

Abbadia San Salvatore Castel Del Piano Castelnuovo Berardenga Cavriglia Chianciano Terme Chiusi Follonica Gavorrano Grosseto Isola Del Giglio Loro Ciuffenna Manciano Massa Marittima Monteriggioni Monteroni D'arbia Rapolano Terme Roccalbegna San Gimignano Seggiano Siena Sovicille Subbiano Torrita Di Siena

Sono 26 i comuni dell’ATO Toscana Sud (tredici della provincia di Siena, nove della provincia di Grosseto e cinque della provincia aretina) ammessi al finanziamento della Regione Toscana relativo al bando per gli acquisti verdi e prodotti in plastica riciclata. Nei giorni scorsi sul sito dell’Amministrazione regionale è stata pubblicata la graduatoria approvata, con relativo impegno di spesa, per ogni comune richiedente.

In provincia di Siena sono tredici le amministrazioni ammesse al finanziamento: Torrita di Siena, Chiusi, Abadia San Salvatore, Castelnuovo Berardenga, Siena, San Gimignano, Chianciano Terme, Rapolano, Monteroni d’Arbia, Sovicille, Monteriggioni e Chiusi. Nella provincia di Grosseto sono stati erogati contributi per nove comuni: Gavorrano, Grosseto, Roccalbegna, Seggiano, Massa Marittima, Isola del Giglio, Castel del Piano, Follonica e Manciano. Mentre Cavriglia, Subbiano, Pergine, Loro Ciuffena e Pian di Scò sono quelli aretini. Il finanziamento complessivo concesso ai 26 comuni dell’ATO Toscana sud ammonta a poco meno di 300.000 € (298.698 €) e, come previsto dal bando, copre la metà dell’intero importo sostenuto dalle diverse amministrazioni cittadine. Fra le azioni previste, spiccano la realizzazione di parchi giochi e aree verdi attrezzate che sorgeranno ad Abbadia San Salvatore (15.190 € totali di spesa di cui 7.595 € finanziati), Castelnuovo Berardenga (21.489, 10.744), Rapolano (25.986, 12.993), Monteroni d’Arbia (40.000, 20.000), Castel del Piano (13.704, 6.852), Massa Marittima (14.127, 7.063), Manciano (40.069, 20.034) e Subbiano (16.332, 8.166). I finanziamenti della Regione permetteranno anche di avviare progetti di distribuzione di compostiere domestiche (come a San Gimignano e Isola del Giglio) e l’installazione di postazioni ecologiche e cestini realizzati con materie plastiche riciclate (Grosseto, Follonica, Roccalbegna e Chiusi). A Sovicille, in provincia di Siena, previsti interventi anche per la realizzazione di un percorso pedonale con annessa zona verde attrezzata a disposizione di tutti i cittadini. Tra gli Enti che hanno partecipato al bando c’è anche il Parco Regionale della Maremma, che ha utilizzato i fondi per realizzare una postazione ecologica destinata alla raccolta differenziata dei rifiuti nell’area di Marina di Alberese.

Potrebbe interessarti