Sei Toscana insieme ai Comuni del territorio per aumentare qualità e quantità della differenziata

Sei Toscana insieme ai Comuni del territorio per aumentare qualità e quantità della differenziata

Prosegue il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e ATO Toscana Sud, per potenziare i servizi di raccolta nel territorio con l’obiettivo di aumentare quantità e qualità della differenziata. Tutto pronto per la riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti a Poggibonsi. Il sindaco e l’assessore all’ambiente, insieme ad Alessandro Fabbrini e Edgardo Reggiani, presidente e responsabile progettazione e pianificazione Sei Toscana, hanno presentato le prossime attività legate alla revisione dei servizi che avranno l’obiettivo di incrementare quantità e qualità della differenziata, efficientare il sistema di raccolta e migliorare il decoro urbano. La riorganizzazione coinvolgerà gradualmente tutto il territorio comunale e procederà per fasi. Il primo step, in fase di avvio, riguarderà il servizio stradale, circa 11.000 utenti che riceveranno a domicilio tutto il materiale utile. A partire dalla seconda settimana di settembre saranno progressivamente sostituiti tutti i vecchi cassonetti stradali con circa 140 nuove postazioni di raccolta con contenitori ad accesso controllato. Ogni postazione sarà allestita con 5 contenitori per la raccolta di carta e cartone (coperchio blu), organico (coperchio marrone), vetro (coperchio verde), multimateriale leggero ovvero imballaggi in alluminio, plastica, tetrapak (coperchio giallo), residuo non riciclabile, ovvero quello che siamo abituati a chiamare indifferenziato (coperchio grigio).  Due saranno dunque le principali novità sul conferimento: sarà introdotta la raccolta separata del vetro, per un migliore riciclo dei materiali, e dovranno essere conferiti nell’apposito contenitore carta e cartone (l’attuale sistema di conferimento cesserà dal 30 ottobre).  I nuovi contenitori saranno tutti dotati di un dispositivo che permetterà di riconoscere l’utente che conferisce il rifiuto tramite la 6Card, che le famiglie riceveranno a domicilio. La tessera assocerà ogni conferimento a una singola utenza Tari e questo consentirà, quando il nuovo sistema sarà a pieno regime, di introdurre un sistema di tributo puntuale legato all’effettiva produzione dei rifiuti e al reale impegno dei cittadini nella differenziazione dei materiali. In tutta la fase di installazione, i cassonetti saranno comunque utilizzabili senza 6Card (semplicemente premendo il pulsante di risveglio presente su ogni contenitore) così da consentire ai cittadini di prendere confidenza con questi nuovi cassonetti di ultima generazione. In questi giorni stanno arrivando a casa dei cittadini coinvolti in questo primo step di riorganizzazione, la lettera con tutte le informazioni utili sui nuovi servizi di raccolta, il materiale informativo (con la Guida alla raccolta differenziata #buttabene) e due 6Card associate alla specifica utenza Tari. È inoltre a disposizione sul sito di Sei Toscana un video-tutorial che spiega come utilizzare i nuovi contenitori. “Con Poggibonsi, proseguiamo le attività legate al nostro nuovo piano industriale nella zona della Valdelsa, iniziate poche settimane fa con Colle e San Gimignano – commenta il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini –. Confidiamo nella collaborazione di tutti i cittadini per questa nuova importante fase che consentirà un reale miglioramento dei servizi e un concreto aumento delle percentuali di raccolta differenziata. Ci impegneremo al massimo per rispondere al meglio alle aspettative che il territorio, cittadini, imprese e amministratori, ripone su di noi”.

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin