Raccolta differenziata: i dati del territorio servito da Sei Toscana

Raccolta differenziata: i dati del territorio servito da Sei Toscana

I dati pubblicati da ARRR, certificano una crescita in tutti i territori dove Sei Toscana svolge i servizi di igiene ambientale. La provincia di Siena si conferma la più virtuosa, con un dato medio provinciale di raccolta differenziata del 59,37%, con un aumento di quasi 3 punti percentuali (+2,9%). Cresce anche il territorio aretino, che si assesta al 52,29% (+1,4% rispetto al 2020). Balzo in avanti anche per la provincia di Grosseto, che registra un +6,4% arrivando al 52,24% di differenziata. 

Di seguito i focus per provincia.

PROVINCIA DI AREZZO

Il comune più virtuoso della provincia di Arezzo si conferma Civitella Val di Chiana con 75,74%, seguito da Subbiano con 74,76%, Monte San Savino (73,79%) e Capolona (73,76%). Confermano performances oltre la media regionale anche Castiglion Fiorentino (66,57%, +1,23 rispetto al 2020), Castiglion Fibocchi (65,84%, +0,32), Terranuova Bracciolini (65,58%, +5,28), Lucignano (65,32%) e Castelfranco Piandiscò (64,54%). I Comuni in cui si registrano le crescite più significative sono Foiano della Chiana che passa in un anno dal38,84% a 61,49% (+22,65%) e Ortignano Raggiolo con +17,87% (61,21% di differenziata). Crescita di oltre otto punti percentuali per Anghiari (48,22%) e Loro Ciuffenna (53,68%). Positivo anche il dato di Arezzo, con il capoluogo che segna un +1%, assestandosi al 51,68%.

PROVINCIA DI GROSSETO

Nel 2021 cresce la raccolta differenziata in 17 municipi, permettendo ai due terzi dei comuni della provincia grossetana di superare almeno la soglia del 50%. I Comuni più virtuosi, con oltre il 70%, sono Arcidosso (76,53% con +32,50% rispetto al 2020), Magliano in Toscana (71,55%) e Castell’Azzara (71,35%, +6%). Ottime performance, con percentuali che superano il 60%, anche per Castel del Piano (67,50%, +36,96), Follonica (64,87, +1,43%), Gavorrano (62,39%, +4,20), Massa Marittima (61,55%, +2,82), Monterotondo Marittimo (69,68%), Montieri (63,22%), Roccastrada (66,75%, +8.96), Scarlino (61,14%) e Sorano (660,22%). Il capoluogo Grosseto conferma il trend di crescita e registra un aumento record di 11,41 punti percentuale rispetto al 2020 assestandosi 55,71%.

PROVINCIA DI SIENA

Il territorio senese si conferma il più virtuoso dell’ambito con 15 Comuni che superano la soglia del 65%: Asciano (69,35%), Castelnuovo Berardenga (70,64%), Chianciano Terme (77,05%), Chiusi (79,29%), Monteriggioni (67,77%), Monteroni d’Arbia (75,42%), Monticiano (71,30%), Murlo (68,84%), Radicofani (83,84%), Rapolano Terme (69,72%), San Casciano dei Bagni (68,70%), Sarteano (70,08%), Sinalunga (70,70%), Sovicille (69,45%) e Torrita di Siena (75,75%). Radicofani è il comune più virtuoso dell’Ato Toscana Sud grazie ad una crescita di oltre trenta punti percentuali rispetto al 2020 (dal 52,49% all’83,84%). Menzione speciale anche per Castelnuovo Berardenga che registra l’aumento più consistente dell’intero ambito con una crescita di oltre 35 punti percentuali rispetto al 2020. Siena conferma il suo trend di crescita, superando per la prima volta il 50% e passando dal 49,93% al 57,82% (+7,89 punti percentuale).

VAL DI CORNIA (PROVINCIA DI LIVORNO)

In attesa della prossima riorganizzazione dei servizi che prenderà avvio il prossimo anno, la Val di Cornia registra percentuali in linea rispetto ai dati del 2020, con Suvereto che si conferma il più “green” grazie al suo 53,11%. Crescono le percentuali a Piombino (41,46%, +3,57%), Castagneto Carducci (40,20%, +2,85%) e San Vincenzo (42,93%, +1,16%).

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin