Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta differenziata sul territorio

Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta differenziata sul territorio

Prosegue il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e Ato Toscana Sud, per potenziare i servizi di raccolta nel territorio con l’obiettivo di aumentare quantità e qualità della differenziata. A San Giovanni Valdarno, l’amministrazione comunale e Sei Toscana hanno attivato un nuovo servizio posizionando nel territorio cinque colonnine per la raccolta dell’olio alimentare esausto: due in via Peruzzi, vicino al supermercato, due in via Fermi, zona Bani e uno in piazza Nasoni in zona Ponte alle Forche. Oltre a queste, c’è la stazione ecologica itinerante di Sei Toscana che si ferma in via Rosai durante in mercato del sabato mattina e in zona Oltrarno il secondo sabato del mese o il centro di raccolta in località Ponte alle Forche aperto il lunedì ed il giovedì mattina dalle 8 alle 13, il mercoledì dalle 13,30 alle 18,30 (dal 1° maggio al 30 settembre dalle 14 alle 19) ed il sabato dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17,30. Questo particolare rifiuto deve essere raffreddato e raccolto separatamente all’interno di contenitori in plastica. I recipienti ben chiusi vanno poi conferiti nei punti raccolta idonei. A Campiglia Marittima cambia il sistema di raccolta rifiuti domiciliare a Cafaggio da lunedì18 ottobre. Come aveva annunciato l’Amministrazione comunale, si amplierà il servizio di raccolta “porta a porta”. Cafaggio sarà la località pilota della nuova fase, mentre il sistema già da diversi anni è rodato all’interno del centro storico di Campiglia. Dal 18 ottobre 2021 la nuova organizzazione di raccolta rifiuti domiciliare entrerà in funzione a Cafaggio e, con la finalità di rendere un migliore servizio alle famiglie lì residenti, si applicherà il “porta a porta” anche alle abitazioni ubicate in via del Casone, via Fonda, Via della Mimosa e via Suveretana (civici 29 - 58 - 60 - 64 - 66- 68 - 68/A- 70) che, fino ad oggi, ne erano totalmente escluse. La consegna del kit avverrà al Centro Giovani “Peppino Impastato” di Cafaggio in via delle Cascine 11/A lunedì 4 ottobre dalle ore 9:00 alle ore 17:00; martedì 5 ottobre dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e mercoledì 6 ottobre dalle ore 9:00 alle ore 17:00. Per il ritiro è necessario presentare il codice contribuente (o il codice fiscale dell’intestatario della bolletta rifiuti) e un documento di identità al momento del ritiro. Nel caso in cui l’utente non possa presentarsi personalmente potrà incaricare una persona di fiducia con una delega scritta.Da martedì 12 ottobre le postazioni dei rifiuti della zona costiera di Scarlino (Puntone, Portiglioni, Pian d’Alma, via delle Collacchie) si apriranno solo con la 6Card. Il procedimento di conferimento è molto semplice: basta premere il bottone sul cassonetto, identificarsi avvicinando la tessera 6Card al display e infine gettare i propri rifiuti. Inoltre, martedì 12, mercoledì 13 e venerdì 15 ottobre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 18 e sabato 16 ottobre dalle 9 alle 12, saranno presenti nelle zone interessate dal nuovo procedimento gli eco-informatori di Sei Toscana: i cittadini potranno quindi conferire i loro rifiuti con il supporto degli operatori. Per adesso restano aperti gli accessi delle postazioni in località Casetta Citerni. I cassonetti per l’indifferenziata senza limitatore volumetrico saranno accessibili solo alle utenze non domestiche: per le famiglie restano a disposizione i cassonetti con la calotta. Ad oggi, le tessere consegnate alla popolazione interessata dalla modifica sono il 51%: chi ancora non ha ritirato la 6Card deve farlo quanto prima negli uffici di viale Matteotti 45, a Scarlino Scalo, il lunedì e il mercoledì dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30.