Sei Toscana potenzia la rete dei punti di raccolta dell’olio alimentare esausto

Sei Toscana potenzia la rete dei punti di raccolta dell’olio alimentare esausto

Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, l’Autorità di ambito e le aziende partner, estende la rete di raccolta dell’olio alimentare esausto (quello utilizzato per la preparazione e conservazione del cibo) nel territorio dell’ATO Toscana Sud. Sono a disposizione dei cittadini di Civitella Val di Chiana, in provincia di Arezzo, nove punti di raccolta che permetteranno di conferire correttamente questo particolare rifiuto domestico. I contenitori sono stati dislocati in modo omogeneo sul territorio comunale, coinvolgendo numerose frazioni. I nuovi punti di raccolta si trovano a Civitella capoluogo invia Maestà tonda; Badia al Pino, Viciomaggio, Pieve al Toppo e Tegoleto adiacenti alle casine dell’acqua; Albergo nel parcheggio nuovo in via Morandi; Ciggiano in via Costa al Vado (in prossimità della scuola primaria); Spoiano in via Pecchioli (area parcheggio verso strada statale) e Pieve a Maiano in via Garibaldi (area sottostante Circolo ricreativo). L’Amministrazione comunale e Sei Toscana hanno attivato il nuovo servizio per intercettare questo rifiuto che, se non smaltito correttamente, può creare danni ambientali molto significativi: basta infatti un litro d’olio alimentare esausto per rendere non potabile un milione di litri d’acqua, una quantità che potrebbe dissetare circa 140 persone per 10 anni. Oltre al consueto conferimento presso il centro di raccolta il Mulinaccio, che permette di acquisire punti in un’ottica di riduzione della bolletta, sarà quindi possibile per i cittadini di Civitella conferire in modo corretto il proprio olio alimentare esausto domestico, quello utilizzato per la preparazione e conservazione del cibo (come olio di frittura, olio dei sottoli o delle scatolette di tonno, ecc.) anche nelle nuove postazioni. Il conferimento è molto semplice: basterà raccogliere l’olio all’interno di una bottiglia di plastica e, una volta chiusa, inserirla all’interno del contenitore di raccolta. È vietato conferire all’interno dei contenitori olio minerale (come l’olio motore delle macchine) o lubrificanti.