Il 30 gennaio apre il nuovo centro di raccolta di Monte Argentario a Terrarossa

Il sindaco Borghini e l’assessore Bianchi: “Una struttura a servizio dei cittadini e dell’ambiente”

Il 30 gennaio apre il nuovo centro di raccolta di Monte Argentario a Terrarossa
Monte Argentario

Taglio del nastro per il nuovo centro di raccolta di Monte Argentario, che si affianca alla struttura già presente al Campone. La struttura, che si trova a Terrarossa, in via Acquedotto Leopoldino a Porto Ercole, è un’area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini residenti nel Promontorio possono effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Una soluzione pratica e veloce che permetterà a tutti i cittadini di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa.

La nuova struttura sarà aperta da lunedì 30 gennaio ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 alle 12. Per garantire una continuità di servizio con l’altro centro di raccolta, la struttura del Campone sarà aperta il martedì, giovedì e sabato sempre dalle 8 alle 12.

Il nuovo centro di raccolta si estende su un’area di poco meno di 2000 mq, su due livelli così da agevolare i cittadini nel conferimento dei rifiuti, composta da un box di guardiania, dagli spazi occupati da cassoni scarrabili adibiti alla raccolta dei materiali e da una tettoia destinata al conferimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e ai rifiuti pericolosi. La struttura è interamente recintata e videosorvegliata, con una pavimentazione in cemento al quarzo (più resistente anche per il passaggio di mezzi pesanti) impermeabilizzata dotata di un sistema di raccolta e successiva depurazione delle acque meteoriche. È inoltre presente un sistema di illuminazione con lampioni a led per garantire un risparmio energetico.

Nel centro di raccolta possono essere conferite diverse tipologie di rifiuti: apparecchiature elettriche ed elettroniche (come televisori, frigoriferi, videoregistratori, pc, lampade esaurite, neon); rifiuti ingombranti (come poltrone, divani, materassi, mobilia); rifiuti metallici (come reti da letto, telai di bicicletta e scaffali); farmaci scaduti; pile e batterie; oli minerali e vegetali; vetro; legno; sfalci e potature; carta e cartone; rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione domestica; pneumatici fuori uso.

Il nuovo centro di raccolta è un risultato importante – dicono il sindaco Francesco Borghini e l’assessore all’ambiente Katia Bianchi utile a garantire a tutti i cittadini dell’Argentario un servizio più efficace e completo, specie a quanti orbitano in località Porto Ercole e limitrofe che potranno conferire i materiali senza essere costretti ad accollarsi la trasferta a Porto S.Stefano”.

L’apertura di questa nuova struttura – afferma il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbriniè uno degli esempi tangibili dell’impegno di Sei Toscana e delle sue strutture tecniche per migliorare efficienza e qualità del servizio e garantire nel tempo incrementi nelle quantità di raccolta differenziata e di avvio a riciclo. L’apertura di questa nuova struttura rappresenta un esempio di collaborazione virtuosa fra Comune, Autorità e Gestore per offrire ai cittadini un servizio sempre più efficiente e funzionale”.

Per tutte le informazioni relative ai centri di raccolta e ai servizi: numero verde Sei Toscana 800127484 e sito internet www.seitoscana.it.

Potrebbe interessarti
Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin