Sei Toscana e Sienambiente dicono basta alla violenza di genere

Le due aziende hanno deciso di colorare di rosso una delle panchine che si trovano nell’area antistante la sede di via Simone Martini a Siena

Sei Toscana e Sienambiente dicono basta alla violenza di genere

Anche Sei Toscana e Sienambiente hanno voluto unirsi, con un piccolo gesto, alle tante voci che il 25 novembre si alzano per urlare basta alla violenza di genere.

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, infatti, hanno deciso di colorare di rosso una delle panchine che si trovano nell’area giochi antistante la sede di via Simone Martini, 57 a Siena.

Un messaggio semplice, dal valore universale, per mantenere alta l’attenzione e per sensibilizzare i propri dipendenti e la comunità verso un fenomeno che sembra ancora inarrestabile e che pervade, a diversi livelli, tutti gli ambiti della vita sociale.

“L’istituzione della panchina, simbolo universale della lotta alla violenza di genere, si inserisce all’interno del percorso di responsabilità d’impresa che Sei Toscana ha intrapreso per diffondere tra i propri dipendenti la conoscenza degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 e per costruire una cultura aziendale fondata sul rispetto – dice il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini”.

“L’iniziativa di Sienambiente e Sei Toscana nella Casa dell’Ambiente – dichiara Tiziano Scarpelli, presidente di Sienambiente – nasce come gesto simbolico di testimonianza e attenzione verso questi temi, in linea con l’obiettivo sulla Parità di genere dell’Agenda 2030 dell’Onu e i principi di sviluppo sostenibile, un riferimento costante per le due aziende”.

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin