Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna insieme a Sei Toscana a difesa dell’ambiente: attivato il servizio di auto rimozione dei manufatti in amianto

Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna insieme a Sei Toscana a difesa dell’ambiente: attivato il servizio di auto rimozione dei manufatti in amianto
Loro Ciuffenna Terranuova Bracciolini

Nei Comuni di Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna parte il servizio di auto rimozione dei manufatti in cemento amianto. Un nuovo servizio che Sei Toscana, in collaborazione con i due Comuni e con il supporto di ATO Toscana Sud, Arpat e Asl metterà a disposizione dei cittadini per facilitare le operazioni di rimozione e smaltimento di questo particolare materiale.

Il servizio offrirà la possibilità ai privati cittadini di contribuire al benessere collettivo e al decoro della propria città in modo semplice ed economico, potendo rimuovere in autonomia l’amianto presente negli ambiti di pertinenza delle abitazioni o dei locali di altro genere. Con l’acquisto di un semplice kit per la rimozione, da poche decine di euro, per i cittadini sarà infatti possibile disfarsi dei materiali in modo corretto e ambientalmente sostenibile, grazie anche al contributo delle due Amministrazioni comunali che provvederanno a sostenere le spese di trasporto e smaltimento del materiale.

“Il nostro impegno per liberare Terranuova dall’amianto è iniziato ormai da qualche anno – afferma il sindaco di Terranuova Bracciolini, Sergio Chienni –. Siamo partiti intervenendo sulle condutture idriche perché questo materiale è nocivo anche se ingerito. Adesso proseguiamo con un servizio teso ad agevolare le operazioni di smaltimento dei manufatti presenti sul territorio. Al cittadino è chiesto esclusivamente di sostenere il costo del kit contenente il materiale necessario per entrare in contatto con i manufatti e per confezionarli in modo sicuro. Sarà poi l’Amministrazione, in collaborazione con Sei Toscana, ad occuparsi delle fasi successive di trasporto e conferimento. Per le aziende esistono già dei finanziamenti in tal senso, mentre per i privati cittadini no. Per questo abbiamo pensato di dar loro un sostegno concreto promuovendo questa iniziativa”.

“Molte volte si scrive che è il Comune a fare le cose. In realtà sarebbe più corretto scrivere che è la Comunità a fare le cose – commenta Moreno Botti, sindaco di Loro Ciuffenna –. I cittadini virtuosi che hanno a cuore l’ambiente e la sostenibilità hanno deciso di investire parte delle proprie risorse per evitare che il cemento- amianto sia disperso nell’ambiente. È un nostro primo passo al quale ne seguiranno molti altri affinché non solo il territorio di Loro Ciuffenna, ma quello dell’intero Distretto Rurale del Valdarno Superiore, si incammini verso una sempre maggiore salubrità e sostenibilità”.

I cittadini che avessero la necessità di rimuovere dai loro ambiti di pertinenza manufatti in cemento amianto come canne fumarie, onduline, serbatoi (con limiti quantitativi ben precisi) potranno contattare Sei Toscana che provvederà a fornire sia le istruzioni operative, sia il kit per le operazioni di rimozione, comprensivo di tuta monouso, guanti, mascherine e soluzione apposita per isolare il materiale. Una volta eseguite le operazioni di rimozione verrà dato uno specifico appuntamento per il ritiro, che avverrà da parte di ditte specializzate direttamente nel luogo dove si trova il materiale rimosso, senza che il cittadino debba trasportarlo. Sei Toscana sta realizzando anche un video tutorial per spiegare in modo dettagliato e completo tutte le procedure da rispettare per le operazioni di rimozione.

“L’attivazione di questo servizio, in conformità a quanto previsto nelle linee guida della Regione Toscana – spiega Carlo Becatti, responsabile Gestione Commerciale Innovazione e Sviluppo di Sei Toscana – ha l’obiettivo di andare sempre più incontro alle esigenze dei cittadini, cercando di offrire un servizio efficace, efficiente e rispondente alle loro necessità”.

“Attraverso questa iniziativa sarà possibile dare una risposta concreta al problema, diffusissimo tra i cittadini, della rimozione di piccoli manufatti in cemento amianto – dice Enzo Tacconi, responsabile Direzione Esecuzione del Contratto di Servizio di ATO Toscana Sud –. In questo modo assicureremo una corretta gestione del rifiuto, sostenibile economicamente ed ambientalmente a vantaggio dei cittadini e del territorio. Ci auguriamo che la scellerata pratica dell’abbandono dei manufatti in cemento amianto, grazie anche a questa iniziativa, possa drasticamente diminuire. Continueremo a lavorare perché presto questo servizio sia presto esteso a tutte le Amministrazioni comunali del nostro ATO”.

COME ATTIVARE IL SERVIZIO I cittadini residenti a Terranuova Bracciolini possono fare richiesta chiamando il numero verde di Sei Toscana 800127484 oppure presentandosi all’Ufficio Tari, in via Lungarno 123, aperto il lunedì e mercoledì dalle 9 alle 12:30, martedì e giovedì dalle 14 alle 17.

I cittadini residenti a Loro Ciuffenna possono rivolgersi direttamente all’Ufficio Tecnico del Comune chiamando lo 055-9170151 tutti i giorni dalle 9 alle 13, il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17.

Potrebbe interessarti