A Punta Ala apre l’isola ecologica per la raccolta del verde

Dal 15 aprile sarà in funzione in via del Fontanile, al Pozzino di Punta Ala, l’isola ecologica che raccoglierà il verde della frazione castiglionese

A Punta Ala apre l’isola ecologica per la raccolta del verde
Castiglione Della Pescaia

«L’amministrazione comunale – spiega Elena Nappi, vicesindaca delegata a seguire le politiche ambientali – è soddisfatta di poter offrire questo nuovo servizio alla collettività di Punta Ala.

Con l’apertura dell’isola ecologica per la raccolta degli sfalci e potature rispondiamo ad una importante esigenza del territorio che fa del verde una delle sue caratteristiche più apprezzate, insieme alle acque limpide del mare e alla serenità dei luoghi. Da tempo la comunità chiedeva la possibilità di avere questa attività disponibile nella frazione e il Comune ha messo in campo le maestranze del Cantiere comunale per realizzare materialmente la struttura ed i tecnici dell’ufficio Ambiente per predisporre tutti gli atti necessari all’apertura dell’isola ecologica».

«Tutto funzionerà rispettando gli adempimenti vigenti in questo particolare momento – precisa la vicesindaca – e basterà seguire le indicazioni per l’accesso che prevedono l’ingresso al centro di raccolta di un solo mezzo alla volta, con a bordo un unico utente, dotato di mascherina protettiva. Al passaggio del mezzo il cancello sarà chiuso dall’addetto al servizio e potranno essere conferiti solo sfalci e potature provenienti da attività di silvicoltura prodotti nella frazione».

«Un servizio – sostiene Nappi - che ha l’obbiettivo di disincentivare la cattiva abitudine di abbandonare nell’ambiente questa tipologia di rifiuto, un’azione da sempre vergognosa, incivile, indice di mancanza di responsabilità e senso civico, che non solo sfocia in una spesa aggiuntiva a carico di tutta la popolazione per il ripristino dello stato dei luoghi, ma che può anche contribuire a instaurare situazioni pericolose, come potenziali inneschi di incendi, mettendo a repentaglio l’incolumità delle persone e del patrimonio boschivo».

«Lavoriamo per una gestione intelligente della raccolta dei rifiuti – precisa Nappi – chiedendo la partecipazione attiva della comunità, offrendo un servizio gratuito per cittadini ed aziende che ci dia l’opportunità di incrementare la raccolta differenziata, in modo da compiere un ulteriore passo avanti nella promozione di una economia circolare che rispetti l’ambiente e abbatta i costi della Tari».

L’isola ecologica sarà gestita da Sei Toscana e aperta per il conferimento di sfalci e potature da parte di residenti, turisti ed imprese nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14.00 alle 18.00 e nei giorni di martedì, giovedì e sabato dalle 9.30 alle 13.00.

«Anche a Punta Ala – ricorda Elena Nappi – nel corso di questa legislatura sono state create postazioni integrate dando la possibilità di differenziare tutte le frazioni presenti nel territorio, contribuendo così a una progressiva riduzione dei costi dell’igiene urbana, alla diminuzione del passaggio dei mezzi e all’incremento della raccolta differenziata».

«Un ulteriore segnale di attenzione – conclude Nappi – alle aspettative della comunità, che ribadisce la presenza costante dell’amministrazione comunale, dimostrata attraverso risposte concrete che portano alla risoluzione dei problemi».

Potrebbe interessarti