Presidio e controllo del territorio: a Capalbio arrivano la foto-trappole mobili di ultima generazione contro l’abbandono dei rifiuti

Presidio e controllo del territorio: a Capalbio arrivano la foto-trappole mobili di ultima generazione contro l’abbandono dei rifiuti

Nuovo servizio di presidio e controllo del territorio a Capalbio. A partire dalle prossime settimane saranno posizionate tre foto-trappole mobili di ultima generazione per individuare e rilevare eventuali comportamenti scorretti nel conferimento dei rifiuti, contrastare il fenomeno degli abbandoni così da tutelare sempre più l’ambiente e il decoro urbano.

L’Amministrazione comunale ha deciso di attivare il servizio di Sei Toscana che consentirà l’utilizzo di tre speciali macchine mobili denominate “E-killer”. Ogni foto-trappola è dotata di telecamera ad alta definizione capace di registrare anche in orario notturno e a diversi metri di distanza dalla postazione di interesse ed essere facilmente nascosta alla vista. La macchina è dotata di un sistema capace di memorizzare nella scheda video solamente i momenti in cui si registra un movimento nell’area monitorata, come appunto il conferimento dei rifiuti e, grazie ad una specifica applicazione, è possibile visionare da remoto in tempo reale le immagini registrate sia da postazione fissa che su apparecchiature mobili, come smartphone e tablet.

“L’utilizzo delle foto-trappole mobili – dice il vicesindaco e assessore con delega all’Ambiente, Giuseppe Ranieri – non mira ad accrescere le entrate comunali, ma a incentivare i comportamenti virtuosi dei cittadini e a sanzionare i pochi che, con gli abbandoni, penalizzano l’impegno della stragrande maggioranza della comunità nel conferire i rifiuti. Preciso, infatti, che gli introiti provenienti dalle eventuali sanzioni non saranno utilizzati per altri scopi, se non quello di abbattere i costi della Tari per tutti i cittadini capalbiesi”.

L’attivazione delle foto-trappole mobili si affianca alle molteplici attività che il Comune di Capalbio ha intrapreso ultimamente: dalla realizzazione del nuovo centro di raccolta sino ad arrivare all'installazione delle nuove postazioni ad accesso controllato su tutto il territorio. Attività che hanno già avuto un primo riscontro nella raccolta differenziata, cresciuta di oltre 20 punti percentuale solo nell’ultimo anno.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Capalbio

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter X Linkedin