Il Comune di Sovicille e Sei Toscana riorganizzano il sistema di raccolta dei rifiuti: cambia e si estende il porta a porta; introdotti nuovi cassonetti per la raccolta stradale

Il Comune di Sovicille e Sei Toscana riorganizzano il sistema di raccolta dei rifiuti: cambia e si estende il porta a porta; introdotti nuovi cassonetti per la raccolta stradale
Sovicille

Il Comune di Sovicille in collaborazione con il gestore Sei Toscana prosegue nel percorso di miglioramento del servizio di raccolta dei rifiuti avviato negli anni precedenti, introducendo sul territorio comunale a partire dal mese di febbraio, importanti novità con l’obiettivo di aumentare la percentuale di raccolta differenziata, incrementando la quantità ma soprattutto la qualità dei materiali raccolti da avviare al riciclo.

In questi giorni sono in arrivo le lettere alle famiglie per informarle su come cambierà il sistema di raccolta dei rifiuti. Inoltre, sono stati programmati degli incontri con la cittadinanza: martedì 23 gennaio, a San Rocco a Pilli, Locali della Parrocchia, primo incontro alle 18 e il secondo alle 21; mercoledì 31 gennaio a Rosia, Circolo ARCI primo incontro alle ore 18 e il secondo alle ore 21; martedì 6 febbraio a Volte Basse, Circolo ARCI alle ore 21; giovedì 22 febbraio a Sovicille, circolo ARCI, primo incontro alle ore 18 e secondo alle ore 21. 

“La riorganizzazione si inserisce in una complessiva revisione dei servizi che interesserà nel prossimo futuro anche i comuni limitrofi introducendo importanti novità anche sul nostro territorio– spiega Federica Parrini, assessora all’Ambiente del Comune di Sovicille –. Per prima cosa il servizio porta a porta, già presente a Sovicille, Rosia, San Rocco, Volte Basse, Pian de Mori e la Macchia, sarà esteso a nuove porzioni di territorio, ovvero Tegoia, Tonni, la Fabbricaccia e Castello. Ci sarà una revisione e razionalizzazione dei calendari di conferimento e raccolta in tutti i territori in cui viene praticata, e nuove modalità di conferimento: viene introdotto il ritiro dell’organico che prima veniva conferito nei bidoni stradali, sarà mantenuto il ritiro dell’indifferenziato,  della carta e del multi materiale leggero, mentre sarà necessario separare il vetro che verrà raccolto su strada negli appositi contenitori riconoscibili dallo sportello verde per garantire un maggiore riciclo del materiale. Nelle zone in cui il porta a porta viene introdotto saranno rimossi i vecchi contenitori stradali”. 

Il nuovo servizio porta a porta inizierà dal 26 febbraio. A partire da lunedì 22 gennaio fino a sabato 10 febbraio compresi, presso il magazzino comunale, in località La Macchia, sarà possibile ritirare il kit per il porta a porta nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19; il sabato dalle 9 alle 13 e 30 e dalle 14 e 30 alle 18. Nell’occasione sarà consegnato anche il materiale informativo #buttabene con la guida alla raccolta differenziata e il nuovo calendario dei conferimenti.

“Sul resto del territorio - prosegue l’assessora Federica Parrini - a partire dai primi giorni di febbraio inizierà la rimozione e la razionalizzazione delle attuali postazioni di prossimità. Le nuove postazioni stradali saranno dotate di cassonetti di maggiore capienza e saranno complete, per la raccolta differenziata delle 5 tipologie di rifiuto: carta e cartone nel contenitore con il coperchio blu, organico marrone, vetro verde, multimateriale leggero giallo, indifferenziato grigio. Tutti i nuovi contenitori saranno dotati di sistemi informatizzati per l’accesso controllato che, in futuro, con l’introduzione della tessera 6Card consentiranno di calibrare la tariffa anche sulla concreta collaborazione dei cittadini nell’effettuare la raccolta differenziata. In questa prima fase di avvio del nuovo servizio per aprire i contenitori sarà sufficiente premere il pulsante rosso.”

“Siamo fiduciosi che questa importante riorganizzazione, andando verso una omogeneità delle forme di raccolta praticate nei diversi territori comunali che fanno parte della stessa ATO, garantirà maggiore efficienza del servizio.  – spiega ancora l’assessora Parrini - Cambiando i cassonetti su strada, estendendo il porta a porta e introducendo la raccolta separata del vetro, puntiamo inoltre ad aumentare la quantità e la qualità della raccolta differenziata: nel 2023 il dato si attesta sul 66,56 per cento con una flessione rispetto al 2019 in cui registravamo il 70,05%. Contiamo non solo di recuperare questo calo ma di fare molto meglio con questa riorganizzazione e con la collaborazione dei nostri cittadini.”

Numero verde di Sei Toscana 800127484 www.seitoscana.it

Potrebbe interessarti
Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin