Rifiuti: sanzioni a chi abbandona gli scarti fuori dalle postazioni

Vicesindaco Giulianelli: «La municipale sta controllando a campione i cassonetti: ricordiamo che l’indifferenziato va gettato in sacchi dalla capienza di 40 litri»

Rifiuti: sanzioni a chi abbandona gli scarti fuori dalle postazioni

La nuova organizzazione dei rifiuti è iniziata: i cassonetti posizionati ai lati delle strade hanno sostituito il porta a porta su tutto il territorio comunale, fatta eccezione per il capoluogo (comprese le zone della Valle e della 167). Le postazioni, fino all’autunno, sono a libero accesso, basta semplicemente premere il pulsante per aprirle. Ma nonostante questo c’è ancora chi abbandona i rifiuti ai lati delle postazioni. «Il problema maggiore – spiega il vicesindaco Luciano Giulianelli – lo riscontriamo per l’indifferenziato: alcuni cittadini lo gettano ancora nei sacchi neri, quelli molto capienti, anche se nel cassetto del nuovo bidone non entrano sacchi più grandi di 40 litri. Siamo stati costretti a sanzionare alcuni cittadini che, nonostante le informazioni, le assemblee e le indicazioni riportate sul cassonetto, hanno abbandonato i loro scarti fuori dalle postazioni. I controlli stanno continuando a campione: quello che chiediamo ai nostri concittadini è di prestare attenzione alle nuove regole che sono veramente molto semplici». Per conferire i rifiuti, una volta che il servizio sarà a regime, sarà obbligatorio l’utilizzo della tessera 6Card che dovrà essere ritirata all’ufficio di Sei Toscana in viale Matteotti 46 a Scarlino Scalo: le consegne saranno fatte il giovedì e il sabato dalle ore 9 alle ore 12. 

Fonte: Ufficio stampa Comune Scarlino

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter X Linkedin