I 30 anni della Coop Festa e raccoglitori per l'olio esausto

Piombino

In occasione del brindisi per i 30 anni della Coop di Salivoli, è stato inaugurato il raccoglitore di olio vegetale domestico residuo al supermercato Coop di Salivoli, in collaborazione con Sei Toscana, Calussi srl e Comune. Alla presentazione del progetto ha seguito la distribuzione dell'opuscolo "Voliiamoci bene" con informazioni per differenziare correttamente l'olio vegetale esausto. Hanno partecipato Massimo Giuliani sindaco di Piombino, Daniele Bientinesi presidente del Quartiere Salivoli; Simone Pierozzi, staff direzione tecnica Sei Toscana; Luana Calussi, amministratore unico azienda Calussi srl; Marco Matteucci responsabile area soci Unicoop Tirreno; Giuliano Fedi vice presidente Sezione soci Unicoop Tirreno Piombino; Massimo Vinciarelli responsabile area grandi superfici Toscana Unicoop Tirreno.Il progetto "Voliiamoci bene" è promosso dalla Sezione soci Coop di Piombino e intende promuovere tra i soci e consumatori della Coop la pratica ecologica del corretto smaltimento dell'olio vegetale domestico. L'iniziativa è in continuità con un lavoro che Unicoop Tirreno con le sue Sezioni Soci svolge da anni. Nello specifico, grazie alla presenza di appositi contenitori gestiti e collocati in appositi spazi nel supermercato si offre la possibilità ai soci e consumatori di smaltire correttamente l'olio vegetale residuo utilizzato in cucina. Il nuovo servizio di raccolta ha come obiettivo quello di salvaguardare l'ambiente cercando di evitare gli effetti dannosi conseguenti ad uno smaltimento sbagliato. «Unicoop Tirreno ha risposto positivamente all'invito dell'Assessore alle Politiche ambientali Marco Chiarei di aderire al progetto di raccolta dell'olio vegetale esausto promosso dalla ditta Calussi srl, perché la Cooperativa è storicamente impegnata sul tema e vanta un primato- dichiara Paolo Bertini, responsabile soci Unicoop Tirreno -. Fu infatti realizzata nel 1997 la seconda esperienza in Italia che partì su iniziativa dei soci Coop di Follonica con il titolo la Catena dell'olio. L'ottica è la tutela del patrimonio ambientale non tralasciando l'informazione, la sensibilizzazione e la crescita di consapevolezza della cittadinanza sulla salvaguardia dell'ambiente. La collaborazione con le Istituzioni locali rafforza il significato dell'iniziativa». «Coop resta un'eccellenza del nostro territorio - ha ricordato il sindaco Massimo Giuliani- per questo ci auguriamo che riesca a superare positivamente l'attuale momento di difficoltà. Anche iniziative come la raccolta dell'olio domestico esausto rappresentano un buon segnale di rinnovata presenza sociale e ambientale della Cooperativaa costo zero per il consumatore».«Sei Toscana ha affidato il servizio specifico di raccolta dell'olio alimentare esausto ad aziende specializzate - dice Roberto Paolini, presidente di Sei Toscana - garantendo ai cittadini un servizio efficiente e con l'obiettivo di trasformare in risorsa qualcosa che, ancora oggi, viene considerato un rifiuto. Questo punto di raccolta si aggiunge a quelli di Fiorentina e di Riotorto. Per avere informazioni invito tutti a consultare sempre il nostro sito www.seitoscana.it o chiamare il numero verde 800 127 484».

Potrebbe interessarti