Rifiuti abbandonati arriva lo sceriffo contro i trasgressori

Cortona

ARRIVA un altro giro di vite per chi abbandona rifiuti nel territorio cortonese. Entro aprile arriverà anche a Cortona la figura dell’ispettore ambientale, un vero e proprio sceriffo territoriale, già attivo in altri comuni della Valdichiana come Castiglion Fiorentino e Foiano della Chiana. «Abbiamo deciso di introdurre questa figura – spiega l’assessore all’ambiente del Comune di Cortona Andrea Bernardini - per aumentare il controllo rispetto a chi abbandona rifiuti e non fa correttamente la raccolta differenziata. Ci sono alcune postazioni in particolare in cui ripetutamente si verificano certi episodi e quindi è giusto intervenire, anche e soprattutto per tutelare la stragrande maggioranza che si comporta correttamente e che ha risposto positivamente al nuovo servizio». L’ispettore ambientale opererà sotto il coordinamento dell’ufficio ambiente e della Polizia Municipale e avrà il compito, da un lato di informare ed educare cittadini e operatori economici sulle modalità di conferimento dei rifiuti urbani e dei servizi attivi e, dell’altro, di identificare gli utenti trasgressori in modo da frenare gli abbandoni selvaggi anche di rifiuti speciali. A lui spetterà anche il compito di rilevare le criticità presenti da riportare all’amministrazione comunale. IL SERVIZIO, come detto, partirà entro il mese di aprile. Un giorno a settimana saranno due gli ispettori chiamati a pattugliare e verificare il vasto territorio. Alla figura dell’ispettore si affiancherà anche un uso sistematico delle foto trappole che verranno ruotare nel territorio. «Anche in questo caso crediamo che avranno un effetto benefico sulla riduzione degli abbandoni», commenta ancora Bernardini. Al momento il Comune di Cortona ha acquistato quattro apparecchi di videosorveglianza capaci di riprendere immagini anche in assenza di luminosità naturale. Un ausilio in dotazione al comando della polizia municipale e che permette di individuare e multare i comportamenti incivili sempre più diffusi così come previsto dalla legge. UN LAVORO intenso quello del comune di Cortona in collaborazione con Sei Toscana che sta cercando di far funzionare al meglio sistema di raccolta per poter raggiungere gli obiettivi di legge che fissano una quantità pari al 70% di raccolta differenziata entro il 2020. Ad oggi il 75% della popolazione cortonese è stata raggiunta dal servizio di raccolta differenziata. A Cortona è attivo anche il numero verde 800127485 per il ritiro gratuito a casa degli ingombranti. Dopo la ristrutturazione complessiva del centro ecologico del Biricocco a Camucia è possibile conferirvi i rifiuti, e, attraverso un sistema di pesa elettronica, approfittare di sconti in tariffa che dal 2018 arrivano fino a 50 euro.

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin