Ecco le fototrappole contro i furbetti

Castelnuovo Berardenga

Due importanti novità per quanto riguarda la raccolta rifiuti nel Comune di Castelnuovo Berardenga.Il territorio si doterà presto dei nuovissimi cassonetti ad accesso controllato, che rivoluzioneranno il conferimento dei rifiuti, e delle foto-trappole, per debellare il fenomeno degli abbandoni abusivi di rifiuti, piaga diffusa un po' in tutto il Chianti senese e non solo.Castelnuovo ha infatti aderito con entusiasmo ed impegno al piano di ristrutturazione delle tecnologie del gestore Sei Toscana, che nelle scorse settimane ha presentato a Siena tutto il comparto dei nuovi impianti che andranno a potenziare tecnologicamente il sistema di raccolta migliorando la cultura dei rifiuti.Tra questi i cassonetti intelligenti con calotta, eco-container, e come detto i cassonetti ad accesso controllato, che dopo un'iniziale fase di sperimentazione saranno installati in tutto il Comune, portando anche alla riorganizzazione delle postazioni dei cassonetti su tutto il territorio comunale.Ma come funzionano questi nuovi cassonetti? Con un accesso controllato, tramite serratura elettronica con sistema Jco Tracer, capace di riconoscere l'utente che vi conferisce rifiuti utilizzando unbadge elettronico personalizzato, registrare data e ora del conferimento, inviare i dati ad un server via internet e permettere così di registrarne l'utilizzo.Fronte lotta anti scarichi abusivi, ecco che la giunta castelnuovina ha approvato nei giorni scorsi il progetto per la dotazione, sempre in collaborazione con Sei Toscana, di due foto trappolemobili, che usando tecnologia Hd e duplice funzione per scattare foto e registrazioni, saranno via via ruotate in venti punti sensibili individuati nel territorio, pronte a cogliere sul fatto eventuali trasgressori e a fornire dati e informazioni utili agli ispettori di Sei. Che possono punire i trasgressori con multe fino a 400 euro.

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin