Ponte alle Forche, operativo il centro raccolta

San Giovanni Valdarno

L'assessore all'ambiente Laura Ermini ha spiegato i dettagli del E' operativo il centro di raccolta del Ponte alle Forche a San Giovanni. Ogni residente potrà conferire gratuitamente determinate tipologie di rifiuti attraverso l'uso di una tessera associata ad una singola e specifica utenza Tari, che gli è stata recapitata direttamente a casa. Un nuovo sistema che consentirà, in futuro, di identificare i cittadini virtuosi, che otterranno uno sconto sulla tariffa. La strumentazione è pronta e funzionante: la registrazione del cittadino o dell'impresa avviene tramite la 6card di Sei Toscana che ogni residente ha ricevuto, già attiva. I conferimenti vengono registrati e la macchina rilascia uno scontrino dove viene descritta la tipologia del materiale ed il relativo peso. Questo, in futuro, servirà per identificare chi conferisce in maniera corretta applicando scontistiche sulla Tari. I centri di raccolta e le stazioni ecologiche sono strutture attrezzate per il conferimento e lo stoccaggio di rifiuti ingombranti, ovvero tutti quei rifiuti che non possono essere conferiti nei cassonetti e tanto meno nelle loro vicinanze come vecchie reti e materassi, elettrodomestici, damigiane, stufe, termosifoni, mobili in genere. Ma anche apparecchiature elettriche ed elettroniche, grandi sfalci d'erba e ramaglie, materiali e imballaggi in carta e cartone, plastica, alluminio, vetro, rifiuti ferrosi, legno, oli esausti e rifiuti speciali come pile, batterie, scarti edili, lampade a neon e a risparmio energetico. La nascita di questi centri ha l'obiettiSCONTI SULLA TARI Questo sarà possibile dopo le verifiche relative agli utenti che conferiscono in maniera corretta nuovo procedimento vo di incrementare la percentuale di raccolta differenziata.«Va avanti il nostro piano di riorganizzazione della raccolta dei rifiuti nell'ottica di raggiungere un livello di differenziata che si avvicini il più possibile agli standard europei richiesti ha detto l'assessore all'ambiente Laura Ermini Questo 2021 dovrà essere l'anno che segnerà un significativo e importante passo avanti negli obiettivi che ci siamo prefissati. Puntiamo sulla formazione e l'educazione della cittadinanza; saranno sanzionati i trasgressori ma, allo stesso tempo, vogliamo premiare chi agisce nel rispetto delle regole e del decoro». Tutti i centri di raccolta e le stazioni ecologiche gestite da Sei Toscana sono al momento aperti e a disposizione degli utenti anche nei Comuni rientranti in territori «zona rossa», come, al momento, San Giovanni. Naturalmente è attivo un protocollo che deve essere scrupolosamente seguito. L'accesso è consentito ad un solo veicolo per volta. Ogni utente deve attendere in fila il proprio turno di ingresso all'esterno della struttura, restando all'interno del proprio veicolo. 

Potrebbe interessarti