Rifiuti, il nuovo servizio 6Card fa volare la differenziata all'85%

Radicofani

Nei primi mesi del 2021, grazie alla attivazione del servizio "6 Card", il comune di Radicofani balza all'85,74% di raccolta differenziata. E il sindaco Francesco Fabbrizzi è comprensibilmente soddisfatto del successo conseguito, modificando il servizio. Oltre ogni più rosea aspettativa. "Nonostante i disagi e le difficoltà abbiamo ottenuto un grande risultato dice nei primi mesi del 2021 la raccolta differenziata è all' 85.74 %. Rispetto al 2020 (52.49 %) il dato è incrementato del 33.25 % e rispetto al 2017 (46.50 %) del 39.24 %. Questi numeri non ce li aspettavamo neanche noi". È dal mese di febbraio che i cittadini di Radicofani utilizzano la "6Card", la tessera associata a ogni singola e specifica utenza Tari, che permette di servirsi dei nuovi cassonetti a accesso controllato per la raccolta differenziata dei rifiuti. Il nuovo modello era stato adottato con l'obiettivo specifico di conseguire una percentuale superiore al 70% e, di conseguenza, arrecare un risparmio ai cittadini. Negli ultimi anni un crescendo continuo nella raccolta differenziata, dal 46,50% del 2017 al 51,53% del 2019, al 52,49% del 2020, fino a questo ultimo dato, aggiornato al marzo 2021, che risulta essere tra i più alti dell'Ato Toscana Sud. "Fino a questo momento il nuovo modello sembra aver funzionato più che bene. Temiamo, però, che i numeri chiosa Fabbrizzi non siano altrettanto confortanti durante il periodo estivo, quando con l'aumento del turismo i dati possono subire una flessione. Ma noi continuiamo su questa strada, cercando di fare del nostro meglio". Il sindaco si è inoltre complimentato con i cittadini sia del capoluogo, sia della frazione di Contignano e con tutti coloro che hanno una proprietà nel Comune. E ha aggiunto: "La nuova modalità di raccolta di rifiuti era stata inserita nel programma elettorale, con l'obiettivo di razionalizzare i costi, migliorare il servizio, ma anche rispettare l'ambiente". L'accesso controllato, infatti, apre la prospettiva per andare verso la "tariffa puntuale", quella che consente di pagare il servizio in base a quanto i rifiuti vengono differenziati. Più un nucleo familiare differenzia e meno paga. La raccolta differenziata di qualità, inoltre, è presupposto indispensabile per il riciclo. Nel mese di maggio, infine, l'amministrazione comunale, sempre con la collaborazione di Sei Toscana, ha avviato anche la raccolta di piccoli Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche) e dell'olio alimentare esausto. 

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin