Differenziata a Massa Marittima i numeri fanno ben sperare

Massa Marittima

A cinque mesi dall'attivazione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti nelle campagne e nelle frazioni di Niccioleta, Prata, Tatti, Cura Nuova, Perolla e Marsiliana, il Comune di Massa Marittima ha concordato con Sei Toscana, gestore del servizio, di intensificare i prelievi nelle postazioni di prossimità, andando incontro alle particolari esigenze che si creano nel periodo estivo con l'aumento di rifiuti, legato alla presenza dei turisti.Le novità sono entrate in vigore da questa settimana: per quanto riguarda il multimateriale Vpl (vetro, plastica e lattine), che nelle frazioni e nelle zone periferiche veniva ritirato il mercoledì e il sabato, da questa settimana viene ritirato anche il lunedì, un giorno in più dedicato allo svuotamento dei bidoni stradali. Stessa cosa per l'indifferenziato: oltre al ritiro del lunedì e del giovedì si aggiunge il ritiro del sabato. Inoltre Sei Toscana, in accordo con il Comune, sta provvedendo ad aumentare il numero dei bidoni stradali in alcune postazioni di raccolta rifiuti in territorio aperto, che presentano particolari criticità.«Con queste due nuove giornate di prelievo settimanali e con l'aggiunta di ulteriori cassonetti in alcune postazioni andiamo a migliorare il servizio di raccolta attivato da marzo nel territorio aperto - spiega Ivan Terrosi, assessore all'ambiente - Si tratta di aggiustamenti che avevamo già previsto dall'inizio, di valutare in corso d'opera, dopo un monitoraggio nei primi mesi di attivazione del servizio. Voglio ringraziare Sei Toscana, e in particolare il personale che opera nel nostro comune, per aver risposto in modo propositivo e collaborativo alle richieste e ai solleciti che abbiamo avanzato come amministrazione comunale. Stiamo lavorando in piena sintonia. Siamo consapevoli che ogni piccolo cambiamento richiede agli operatori uno sforzo organizzativo notevole, per attivare in breve tempo un camion e personale aggiuntivo, soprattutto in un periodo come questo caratterizzato ancora dal Covid. Questo dimostra la volontà di Sei Toscana di venire incontro alle esigenze del territorio».«Sono molto soddisfatto anche dei nuovi dati sulla raccolta differenziata, che registrano un trend positivo - prosegue l'assessore Terrosi -Il lavoro avviato in questi mesi sta dando dei risultati che si iniziano a vedere: Massa è passata dal 58,94% di raccolta differenziata del 2021 al 65,1% della prima metà del 2022. Questo significa che attraverso la nuova organizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti, insieme alla campagna di informazione sul corretto conferimento e alle giornate di raccolta dei rifiuti abbandonati organizzate con la collaborazione di associazioni e cittadini, stiamo invertendo la tendenza negativa. Ancora di strada ne abbiamo da fare, ma la sensibilità e il senso civico stanno crescendo, e di questo ringrazio la maggior parte dei cittadini massetani».

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin