Nuovo sistema di differenziata per risparmiare: al via a Cortona

Cortona

SECONDO «Sei Toscana», a far chiudere in rosso il bilancio, sarebbero stati i servizi di raccolta porta a porta effettuati con i sacchetti e troppo costosi. Da qui l’annuncio dei cambiamenti. I servizi con diverse modalità svolti dal gestore (a fronte della Tari) sono quelli concordati con Ato, previsti nel contratto di servizio e richiesti dai Comuni. Dunque il corrispettivo è fissato dalla gara di appalto fatta da Ato e vinta da Sei per un centinaio di milioni l’anno. A cui si aggiungono ulteriori costi in base alle richieste dei singoli Comuni per arrivare a un costo annuo complessivo di 170 milioni. Nell’ultimo anno hanno chiesto di fare la raccolta porta a porta con sacchetti una ventina di Comuni tra i quali Cortona, Foiano e Monte San Savino. Il primo cambiamento proposto da Sei, a sue spese, partirà a luglio a Cortona: un porta a porta con contenitori multiuso per i rifiuti al posto dei sacchetti. «Purtroppo non siamo soddisfatti dei servizi – dice l’ad Mairaghi che il 25 giugno incontrerà il sindaco Francesca Basanieri –, questo ci ha spinto a proporre l’introduzione di alcune soluzioni. Continueremo i nostri incontri con le amministrazioni comunali, rivolgendo in primis la nostra attenzione a quei centri a forte vocazione turistica».

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin