«Fate attenzione alle ceneri di stufe e camini»

Incendi dei cassonetti? Sei Toscana fa il punto e guida i cittadini a pochi e semplici accorgimenti. Con l`arrivo dei primi freddi, tornano ad accendersi camini e stufe e questo, a volte può portare con sé anche alcuni problemi. Nei mesi più freddi dell`anno infatti aumentano in modo esponenziale gli incendi di cassonetti dovuti, nella stragrande maggioranza dei casi, alla presenza di ceneri non ancora spente conferite sbadatamente dai cittadini. L`incendio di rifiuti e dei loro contenitori rappresenta un reato e, oltre a procurare danni ben visibili, produce anche l`emissione di sostanze dannose per l`ambiente e la salute. A questo si deve aggiungere che ogni danneggiamento a carico dei mezzi e strumenti per la raccolta dei rifiuti determina necessariamente un danno economico per la collettività, con la necessità di investire denaro extra per la sostituzione e riparazione di mezzi e attrezzature. Per contrastare questo fenomeno e dunque garantire un corretto conferimento, Sei Toscana suggerisce che prima di gettare le ceneri nel cassonetto è assolutamente necessario verificare che queste siano completamente spente. Per questo, è consigliabile raccogliere le ceneri all`interno di un contenitore metallico e aspettare qualche giorno prima di gettarle nel cassonetto. È anche possibile gettare dell`acqua sopra le ceneri raccolte.

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin