Rifiuti per strada Arrivano gli ispettori e le fototrappole

Pitigliano

Fototrappole e un ispettore ambientale per contrastare l'abbandono dei rifiuti.Lo annuncia il sindaco di Pitigliano, Giovanni Gentili, in un post sulla sua pagina Fb.Gentili a correndo del suo post inserisce anche delle foto a dimostrazione della situazione esistente in alcune zone del comune di Pitigliano. «Come amministrazione - scrive il primo cittadino - ci dispiace constatare che la situazione in cui ci troviamo da anni è peggiore di quanto avessimo immaginato. Se fino ad ora i comportamenti scorretti erano "nascosti" dai bidoni stradali, oggi è tutto alla luce del sole».Il Comune ha iniziato il porta a porta ma sembra che non tutti i pitiglianesi abbiano apprezzato il nuovo sistema di raccolta e lo abbiano messo in pratica. «Da un lato - continua Gentili - dobbiamo lasciare il tempo a chi sta usufruendo del nuovo servizio per imparare a differenziare bene, e per questo stiamo fissando una apposita riunione con i tecnici di Sei Toscana per risolvere tutti i legittimi dubbi. Dall'altro lato non possiamo che denunciare una drammatica situazione: troppi di coloro che hanno attivo il servizio di porta a porta avevano la cattiva abitudine di non usufruirne e buttare tutto nei bidoni di campagna. La situazione è particolarmente critica in due o tre punti, dove risulta evidente anche dal colore dei sacchi che ci conferisce chi non dovrebbe».L'accumulo dei sacchi della spazzatura lungo le postazioni stradali non solo danneggia l'immagine delle zone in cui questo avviene ma ha effetti negativi sulle percentuali di raccolta e sui costi della bolletta. «Questo tipo di comportamenti - dice il sindaco - vanificano parte dell'impegno della maggioranza della popolazione che per fortuna è più educata e segue le regole». Gentili è perentorio e deciso: «Questi comportamenti non saranno più tollerati».Per fare questo il Comune attiverà controlli che saranno fatti con delle fototrappole. Il sindaco di Pitigliano però non si ferma e nella volontà ferrea di interrompere certi comportamenti incivili va anche oltre: «se le fototrappole non saranno sufficienti - conclude - istituiremo la figura dell'ispettore ambientale con multe salate per chi non rispetta le regole». I pitiglianesi sono avvertiti: o si differenzia e si segue il porta a porta o certi atteggiamenti incivili potrebbero costare "cari" ai cittadini.

Potrebbe interessarti