Porta a porta, istruzioni per l’uso «Passaggio importante per la città»

Massa Marittima

HANNO preso il via a Massa Marittima gli incontri pubblici sull’attivazione del servizio di raccolta rifiuti «porta a porta». Grande l’affluenza registrata nei primi due appuntamenti, l’uno alla sala del palazzo dell’Abbondanza e l’altro a Valpiana, a conferma dell’enorme attesa verso questa nuova modalità di raccolta dei rifiuti urbani. Ad aprire gli incontri l’assessore all’ambiente Maurizio Giovannetti spiegando come questa procedura per la raccolta differenziata spinta sia un elemento essenziale per il rispetto dell’ambiente. «Infatti – ha sottolineato Giovannetti – produrre maggiori volumi di rifiuti riciclabili comporta in primo luogo una diminuzione di materiale inviato a inceneritori e discariche con effetto immediato per l’ambiente oltre a permetterci di rispettare gli obblighi di legge sulle percentuali minime di rifiuti differenziati che ogni Comune dovrà raccogliere». I tecnci di Sei Toscana hanno poi spiegato le due differenti modalità di raccolta tra la zona del centro storico e le altre aree del capoluogo e delle Frazioni di Ghirlanda e Valpiana. «NEL CENTRO storico – hanno spiegato – il porta a porta riguarderà la carta, il multimateriale ossia vetro, plastica, alluminio e l’indifferenziata. La frazione organica invece dovrà essere immessa negli appositi contenitori stradali come avviene attualmente». I giorni di raccolta saranno il martedì per la carta, il giovedì per il multimateriale e il sabato per la indefferenziata. Nelle altre zone di Massa Marittima e nelle frazioni di Valpiana e Ghirlanda la raccolta porta a porta avverrà per l’organico, la carta e l’indifferenziata, mentre il multimateriale dovrà essere conferito nelle campane verdi stradali. I giorni destinati alla raccolta saranno lunedì, mercoledì e venerdì per l’organico, martedì per la carta e il sabato per l’indifferenziata». Le riunioni sono proseguite con domande e curiosità della platea alle quali hanno risposto puntualmente l’assessore e i tecnici di 6 Toscana. Al termine di entrambe le riunioni l’assessore Giovannetti si è dichiarato soddisfatto sia per la buona partecipazione e le domande precise degli intervenuti a dimostrazione come tutti i cittadini abbiano capito che qualche piccolo sacrificio per effettuare la differenziazione dei rifiuti possa portare benefici all’ambiente che ci circonda. «Peraltro, ha ricordato Giovannetti, il dato del 2016 certificato dalla Regione sulla percentuale di rifiuti differenziati nel nostro comune pari al 44%, che risulta essere uno dei più alti per comuni dove non è attivo il porta a porta, attesta come i cittadini di Massa Marittima sono già molto sensibili a questo tema». Gli incontri procederanno domani alle 18 in Ghirlanda e alle 21 alle Clarisse. In questi giorni saranno consegnati i kit mentre il via al porta a porta avverrà a metà maggio.

Potrebbe interessarti