Rifiuti, contenitori sostituiti e integrati

Novità per la raccolta rifiuti sulla montagna. L'assessore all'ambiente del Comune di Castel del Piano, Renzo Rossi, rende noto che è stato dato seguito alla riorganizzazione approvata a giugno da Ato Toscana a, con l'introduzione di contenitori a carico verticale (completi di componenti elettronici per il controllo degli accessi). «Come noto - scrive Rossi - l'intera "Vetta Amiata", sia versante grossetano che versante senese, è stata fino ad oggi gestita con i medesimi servizi di raccolta al fine di razionalizzare le attività e l'impiego di mezzi, riducendone la percorrenza complessiva. L'intera area, infatti, risulta omogenea nella struttura morfologica, nella distribuzione delle utenze e nello sviluppo stagionale di fabbisogno di attività: tutti fattori che determinano le medesime esigenze di servizio. Alla luce di questa evidenza, permanendo le condizioni che suggeriscono di mantenere una uniformità di esecuzione del servizio di raccolta, si comunica con soddisfazione che nei giorni scorsi è stato provveduto a standardizzare la tipologia di contenitori, e contestualmente impiegare i medesimi mezzi per la raccolta nel versante grossetano della "Vetta Amiata"».E quindi sono stati rimossi i vecchi contenitori a caricamento laterale, sostituiti con campane a caricamento verticale, nelle medesime postazioni. «Le nuove campane, per quanto dotate di dispositivi elettronici per il controllo conferimenti, sono momentaneamente configurate "ad accesso libero" in analogia ai contenitori attuali». Per Castel del Piano, due postazioni sono a Prato delle Macinaie e una a Prato della Contessa; per Seggiano, una a Marsiliana. È stata introdotta anche la raccolta separata del vetro (ad oggi conferito in modalità vpl - vetro, plastica, lattine)e l'attuale campana del multimateriale pesante è stata sostituita da una campana per il multimateriale leggero (capacità 3.750 litri) e da una campana per il vetro (2.250 litri) in omogeneità rispetto a quanto presente sul versante senese. «Questo intervento - conclude Rossi - va sicuramente a rendere ancor più facile ed accessibile il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nelle aree a grande vocazione turistica dell'Amiata, contribuendo peraltro ad una loro migliore visibilità e pulizia».

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter X Linkedin