Alessandro Fabbrini: Sei Toscana «Collaborazione che viene naturale»

«'Cronisti in classe' è un'iniziativa che Sei Toscana ha deciso di sostenere anche quest'anno e che abbiamo sempre seguito e apprezzato in particolare per le inchieste dedicate ai temi della sostenibilità, dell'economia circolare e, ovviamente, della gestione dei rifiuti. Questa è dunque una collaborazione che percepiamo del tutto naturale, non solo per i temi trattati, ma anche in virtù del rapporto continuo e proficuo che portiamo nelle scuole del territorio attraverso i nostri progetti di educazione ambientale», osserva il presidente di Sei Toscana Alessandro Fabbrini (nella foto). «Mi riferisco in particolare al progetto 'Ri-Creazione', giunto quest'anno alla nona edizione e rivolto alle scuole primarie e secondarie del territorio servito da Sei Toscana. Ci piace pensare ad una sorta di integrazione dei nostri progetti con 'Cronisti in classe', così da offrire un'opportunità in più ai ragazzi. Opportunità di imparare, con i nostri percorsi didattici che affiancano i programmi scolastici e, allo stesso tempo, di divulgare, facendo informazione attraverso il loro lavoro di novelli giornalisti. E proprio in linea con le tematiche di cui Sei Toscana si fa promotore nella sua proposta didattica, ci piacerebbe che i ragazzi si misurassero con una serie di argomenti legati al contesto della gestione dei rifiuti. Come le buone pratiche che spiega Fabbrini ognuno in casa può adottare, o le diverse filiere del riciclo dei diversi materiali, non solo organico, vetro, carta, plastiche, metalli, ma anche dei cosiddetti rifiuti tecnologici, di cui proprio i giovani sono grandi produttori. La collaborazione con 'Cronisti in classe' ci consente di rafforzare ulteriormente il nostro impegno verso le nuove generazioni, protagoniste di un futuro più sostenibile. Auguro a tutti i ragazzi, e ai loro insegnanti, un buon lavoro».

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin