Rossi: «La differenziata fa passi in avanti»

Castel Del Piano

In vista dell’estate e quindi dell’arrivo dei turisti, a Castel del Piano aumenta la frequenza di svuotamento dei cassonetti dove vengono conferiti i rifiuti «multimateriale». Lo annuncia l’assessore comunale all’Ambiente Renzo Rossi che fa il punto sulla riorganizzazione del sistema di raccolta rifiuti. Rispetto a un anno fa, il Comune ha triplicato la raccolta differenziata, passando dal 23% ad oltre il 60%. «Ci siamo impegnati molto affinché il nostro Comune rispondesse in maniera virtuosa alla riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti – commenta Rossi –. Dopo una fase iniziale di incertezza e difficoltà, i cittadini hanno iniziato a collaborare in maniera sempre più consistente e oggi i numeri sono dalla nostra parte. Ma c’è ancora molto da lavorare». Il percorso di crescita è insomma fuori discussione, ma ci sono ancora aspetti da migliorare. «Dopo la prima fase – prosegue Rossi – siamo intervenuti e insieme a Sei Toscana abbiamo individuato gli interventi per assottigliare le criticità che si sono mostrate nei primi mesi del nuovo servizio. Ancora oggi dobbiamo migliorare alcune postazioni. Penso ad esempio al centro storico di Castel del Piano. In previsione dell’estate aumenta la frequenza di svuotamento del multimateriale, passando da una volta a settimana a due». Il numero dei cassonetti presenti nelle postazioni di via della Piana, piazza Colonna e via della Penna, raddoppierà. «La percentuale di differenziata che abbiamo raggiunto nell’arco degli ultimi mesi ci dà ottimismo – continua Rossi –, ma dobbiamo ulteriormente migliorare perché l’asticella che impone la Comunità Europea è più alta. L’obiettivo è quello di aumentare la percentuale di raccolta differenziata per superare la soglia del 70% e diventare un Comune finalmente al passo con gli obiettivi nazionali e comunitari e, infine, poter rivedere al ribasso il costo del servizio». Proseguono anche le attività relative alla distribuzione della 6Card. «Molte sono state ritirate – spiega l’assessore – stiamo però riflettendo su quale possa essere il periodo migliore per bloccare l’apertura dei cassonetti, vincolandola al solo utilizzo della 6Card. Il periodo estivo è problematico considerando il numero dei turisti e delle persone non residenti presenti sul nostro territorio comunale. Insieme a Sei Toscana stiamo studiando la soluzione più efficiente per non creare disagi e continuare a far crescere la percentuale di differenziata».

Potrebbe interessarti