Sei Toscana insieme a Comune di San Giovanni e Angeli del Bello per informare la cittadinanza e incrementare la differenziata

Sei Toscana insieme a Comune di San Giovanni e Angeli del Bello per informare la cittadinanza e incrementare la differenziata

Nella Sala Consiliare di Palazzo d’Arnolfo, a San Giovanni Valdarno, firmato il Protocollo d’intesa “Per la collaborazione nell’ambito della tutela dell’Ambiente e del decoro urbano” sottoscritto dal Comune, Sei Toscana e Progetto Associazione cittadini Attivi Aps – Angeli del Bello.  Alla conferenza stampa hanno preso parte Valentina Vadi, Sindaco di San Giovanni Valdarno, Laura Ermini, Assessore all’Ambiente, Leonardo Masi, presidente Sei Toscana, Serena Stoppioni, presidente Associazione Progetto Cittadini Attivi Aps – Angeli del bello. Il Comune, in collaborazione con Sei Toscana, ha avviato una riorganizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, che porterà a sostituire il servizio di raccolta domiciliare con l’installazione dei contenitori ad accesso controllato. Il Protocollo si inserisce in questa riorganizzazione mettendo in piedi una collaborazione strutturata tra Comune, Sei Toscana e l’Associazione Progetto Cittadini Attivi APS – Angeli del bello. Secondo quanto previsto dal protocollo, i volontari dell’associazione sangiovannese sosterranno la cittadinanza durante il periodo di modifica dei servizi di raccolta, informando gli utenti su utilizzo della 6Card, nuovi cassonetti ad accesso controllato e corretto conferimento dei rifiuti.  Sempre secondo quanto sancito dal Protocollo, sarà compito del Comune Sgv informare la cittadinanza attraverso i social media o la mail dedicata raccolta.rifiuti@comunesgv.it , oltre a coordinare con il gestore il piano di installazione dei contenitori stradali nonché ogni cambiamento che si renderà necessario in corso dei lavori.  Sei Toscana svolgerà un’attività di formazione rivolta ai rappresentanti dell’associazione su come separare correttamente i rifiuti per un migliore riciclo dei materiali; come utilizzare la Sei Card e conferire correttamente i rifiuti nei contenitori ad accesso controllato; come segnalare eventuali mal funzionamenti dei contenitori e/o abbandoni di rifiuti. L’Associazione effettuerà una formazione di base rivolta ai cittadini sui temi più rilevanti della raccolta dei rifiuti: il corretto conferimento, l’utilizzo della 6Card, e le adeguate modalità di impiego dei contenitori ad accesso controllato. “Abbiamo aderito subito con convinzione a questo importante progetto – commenta il Presidente di Sei Toscana, Leonardo Masi –. Coinvolgere in prima persona i cittadini in attività di sensibilizzazione della comunità e renderli parte autenticamente attiva e protagonista nella formazione di una cultura ambientale diffusa è uno degli obiettivi di Sei Toscana. E’ doveroso poi sottolineare che l’iniziativa rappresenta un’apprezzabile applicazione del principio costituzionale, talvolta trascurato, di sussidiarietà orizzontale (art. 118, ultimo comma), tanto più importante nei settori della gestione del ciclo dei rifiuti e più in generale del decoro urbano. Auspichiamo che questa prima esperienza, che prende vita grazie alla collaborazione fra Sei Toscana, Amministrazione Comunale di San Giovanni Valdarno e Angeli, possa replicarsi e diffondersi in tutto l’Ambito Territoriale della Toscana del Sud”.