Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta differenziata sul territorio

Sei Toscana potenzia i servizi di raccolta differenziata sul territorio

Prosegue il lavoro di Sei Toscana, in collaborazione con le Amministrazioni comunali e ATO Toscana Sud, per potenziare i servizi di raccolta nel territorio con l’obiettivo di aumentare quantità e qualità della differenziata. A Montepulciano, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con Sei Toscana, attiva la raccolta dell’olio alimentare esausto, quello utilizzato in cucina per la preparazione e conservazione del cibo (come olio di frittura, olio dei sottoli o delle scatolette di tonno, ecc). Sono a disposizione dei cittadini due nuovi punti di raccolta che permetteranno di conferire correttamente questo particolare rifiuto domestico. I contenitori si trovano in piazza Moulins a Montepulciano e in via Giacomo Leopardi ad Acquaviva. L’Amministrazione comunale e Sei Toscana hanno attivato il nuovo servizio per intercettare questo rifiuto che, se non smaltito correttamente, può creare danni ambientali molto significativi: basta infatti un litro d’olio alimentare esausto per rendere non potabile un milione di litri d’acqua, una quantità che potrebbe dissetare circa 140 persone per 10 anni. Il conferimento è molto semplice: basta raccogliere l’olio all’interno di una bottiglia di plastica e, una volta ben chiusa, inserirla all’interno del contenitore di raccolta. È vietato conferire all’interno dei contenitori olio minerale (come l’olio motore delle macchine) o lubrificanti. Oltre che nei due nuovi punti dedicati, i cittadini di Montepulciano possono conferire l’olio alimentare esausto anche ai centri di raccolta di Valardegna (Fonte del vescovo) e di via Forlì (località Stazione). A San Giovanni Valdarno tutto pronto per la chiusura dei cassonetti ad accesso controllato. Un momento importante nella riorganizzazione del servizio della raccolta dei rifiuti con le postazioni per il conferimento che potranno essere utilizzate unicamente attraverso le tessere 6card. Per agevolare il passaggio, il territorio comunale è stato suddiviso in tre zone e la chiusura dei cassonetti avverrà in modo progressivo, in tre momenti differenti, a distanza di circa un mese l’uno dall’altro. Ai cittadini sarà recapitata a casa una lettera riassuntiva e esplicativa dove saranno fornite tutte le informazioni relative alla data prevista di chiusura per la specifica zona, le indicazioni per richiedere copie o duplicati della tessera, le istruzioni pratiche su come conferire i rifiuti e il calendario degli incontri dell’amministrazione e Sei Toscana con i cittadini. Ogni chiusura sarà infatti anticipata da un incontro pubblico nelle zone interessate dove si spiegheranno agli utenti le corrette modalità di conferimento e saranno chiariti i possibili dubbi. I primi quartieri che affronteranno il cambiamento sono Porcellino – Ponte alle Forche e Oltrarno con le nuove disposizioni che entreranno in vigore da mercoledì 27 aprile. Gli appuntamenti con la cittadinanza avverranno giovedì 21 aprile: alle 18 nella zona di Oltrarno nell'auditorium Ivv nel Lungarno Guido Reni e alle 21 al circolo Arci G. Simonti di via Ponte alle Forche. Trascorrerà circa un mese prima di procedere con la chiusura dei cassonetti nella seconda zona per consentire a chi avesse smarrito o deteriorato le tessere 6card o chi avesse necessità di avere più copie per il nucleo familiare, di rivolgersi al Punto amico di via Rosai.  La seconda zona comprenderà sia il centro che la zona delle Fornaci e la chiusura dei cassonetti avverrà mercoledì 25 maggio. L'incontro con i cittadini è fissato il 18 maggio alle 21 nella sala grande di Palomar, la Casa della cultura in piazza della Libertà. La terza e ultima area comprenderà i quartieri Bani e Gruccia. La chiusura delle postazioni sarà il 22 giugno mentre l’appuntamento pubblico con gli utenti è in calendario per sabato 14 giugno alla scuola media Marconi. A Siena, Comune e Sei Toscana ricordano le semplici regole da seguire per avere una città più pulita e vivibile. La nuova raccolta nel centro storico a Siena prevede la divisione in tre zone con tre calendari di conferimento diversi. L’orario di esposizione dei rifiuti è lo stesso per tutte le zone, esclusivamente dalle 6 alle 8:30. Pertanto, i rifiuti devono obbligatoriamente essere esposti difronte alla propria abitazione dalle 6 ed entro e non oltre le 8:30. Nella Zona A i rifiuti devono essere esposti secondo il seguente calendario: multimateriale (imballaggi in vetro, alluminio, plastica e tetrapak) lunedì e venerdì; organico lunedì, mercoledì e venerdì; carta e cartone mercoledì; indifferenziato lunedì e venerdì. Nella Zona B il calendario prevede: multimateriale (imballaggi in vetro, alluminio, plastica e tetrapak) martedì e giovedì; carta e cartone giovedì; organico martedì, giovedì e sabato; indifferenziato martedì e sabato. Zona C il calendario prevede: carta e cartone lunedì; multimateriale (imballaggi in vetro, alluminio, plastica e tetrapak) mercoledì e sabato; organico lunedì, mercoledì e sabato; indifferenziato mercoledì e sabato. Per le utenze non domestiche è previsto un servizio dedicato a seconda della loro tipologia (negozi, bar, ristoranti, ecc.). I calendari sono stati recapitati per posta nelle scorse settimane a tutti i cittadini e sono stati affissi in ogni portone. Tutte le informazioni sono riportate sul sito di Siena Comunica e sul portale di Sei Toscana.

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin