Toscana 2020, un governo per i servizi pubblici locali

Le proposte delle aziende toscane al Governo regionale saranno presentate nel corso del convegno “Toscana 2020, un governo per i servizi pubblici locali” organizzato da Confservizi Cispel Toscana in concomitanza con la propria assemblea annuale in programma il 30 giugno 2015 a Firenze. Sarà il presidente di Confservizi Cispel Toscana, Alfredo De Girolamo, a presentare le proposte che l’associazione regionale delle imprese di servizio pubblico che operano nel territorio toscano e che gestiscono servizi a rilevanza economica come il servizio idrico e quello di igiene ambientale, rivolge al nuovo governo regionale appena insediato e di nuovo a guida del presidente Enrico Rossi, cui sono affidate le conclusioni. Nel suo intervento il presidente De Girolamo presenterà anche l’indagine congiunturale e l’impatto degli investimenti del comparto, realizzata con IRPET e Unioncamere Toscana di cui discuterà anche il direttore di IRPET Stefano Casini Benvenuti. Il settore dei servizi pubblici locali rappresenta un comparto industriale che ha reagito perfettamente alla crisi economica, sia in termini di valore economico che di occupazione, spiega Cispel, che dunque “deve essere uno dei motori della ripresa economica che si sta avviando e che dobbiamo consolidare nei prossimi anni”. Un settore “al centro dei progetti di green economy e smart city previsti dai Fondi Strutturali Europei 2014-2020“. Pertanto “nell’agenda del Governo regionale 2015-2020 il tema dei servizi pubblici locali può e deve essere centrale” sottolinea Cispel, che segnala i prossimi “obiettivi ambientali ed energetici importanti (acqua, rifiuti, energia)” che attendono il comparto con il completamento delle gare per gli affidamenti dei servizi, e che richiederanno “un’ingente mole di investimenti”. Per questo conclude Cispel “servono scelte di Governo rapide, di regia dei processi di aggregazione e crescita industriale, di migliore regolazione dei singoli settori e di semplificazione e sburocratizzazione”. Un’occasione dunque, sottolinea Cispel, per presentare proposte concrete e discutere con il nuovo Governo Regionale appena insediato le cose da fare.

Qui è scaricabile il programma completo del convegno, al quale è possibile iscriversi, entro e non oltre oggi, giovedì 25 giugno.