Nuove strutture nella Toscana del sud. Apre il centro di raccolta di Capalbio

E’ riaperto il centro di raccolta del comune di Capalbio, in provincia di Grosseto. La struttura è un’area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini residenti nel comune potranno effettuare, gratuitamente, la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. Una soluzione pratica e veloce che permetterà a tutti i residenti nel comune di Capalbio di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa. La struttura è località Borgo Carige e sarà a disposizione dei cittadini residenti nel comune di Capalbio tutti i lunedì, mercoledì e sabato dalle 9 alle 13. Il centro di raccolta si estende su un’area di poco meno di 1100 mq, composta da un casotto di guardania e dagli spazi occupati dai diversi cassoni adibiti alla raccolta dei materiali. I lavori eseguiti negli ultimi mesi, hanno consentito di predisporre il centro di raccolta a norma ai sensi del D.M. 08/04/2008 e s.m.ii.. Nel centro di raccolta comunale di Capalbio possono essere conferiti rifiuti ingombranti (come poltrone, divani e materassi); apparecchiature elettriche ed elettroniche (come televisori, frigoriferi, videoregistratori e computer, lampade esaurite e neon); rifiuti metallici (come reti da letto, telai di bicicletta e scaffali); sfalci e potature; legno; carta e cartone. “A poco più di un anno dall’avvio della gestione del servizio di raccolta, spazzamento e smaltimento rifiuti a livello di Comunità di ambito e per il tramite del gestore SEI Toscana – spiega il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori – l'amministrazione comunale ritiene che la raccolta differenziata costituisca il primo strumento per il raggiungimento degli obiettivi di riciclo e recupero e per un corretto completamento del ciclo integrato dei rifiuti. Ogni cittadino è tenuto a differenziare in modo corretto i propri rifiuti, conferendo i diversi tipi di materiali negli appositi contenitori. Una buona raccolta differenziata – dice il primo cittadino – non è difficile, basta seguire semplici regole e non abbandonare rifiuti. L'abbandono non solo è un'azione incivile e irrispettosa nei confronti dell’ambiente e degli altri cittadini ma è un’azione perseguibile per legge che può essere punita con sanzioni amministrative”. Per tutte le informazioni relative ai centri di raccolta delle province di Arezzo, Grosseto e Siena: www.seitoscana.it oppure numero verde: 800127484.