ISTAT su Benessere Equo e Sostenibile: province di Siena e Grosseto ok per rifiuti in discarica e fonti rinnovabili

Verde urbano, piste ciclabili, energia da fonti rinnovabili e rifiuti smaltiti in discarica. Sono solo alcuni degli indicatori che l’Istat prende in considerazione per la redazione del rapporto Bes. Sta per Benessere Equo e Sostenibile ed è un modello che si fonda sul concetto di “superamento del PIL” convinti del fatto che i parametri per valutare la crescita ed il progresso di una società non possano essere esclusivamente economici. Il rapporto 2015 mostra come in Italia siano stati fatti passi avanti su molti aspetti ma come ancora ci sia da lavorare su altri. Aumenta in generale il verde urbano, che arriva in totale a 32 mq per abitante e migliora la qualità dell’aria per le polveri sottili. “Rispetto al 2013 – dice il Bes – passa da 44 a 35 il numero di capoluoghi dove il valore limite per la protezione della salute umana previsto per il PM10 viene superato per più di 35 giorni”. Per quanto riguarda l’energia elettrica, si legge ancora nel rapporto “ in Italia la quota del consumo interno lordo di energia elettrica (cioè della produzione lorda di energia elettrica più il saldo degli scambi con l’estero) coperta da fonti rinnovabili è pari al 37,3% del totale ed è in aumento, sia rispetto all’anno precedente (nel 2013 la quota era del 33,7%), sia rispetto al 2004 (15,5%)”. Anche se con qualche passo in vanti rispetto agli anni precedenti, resta ancora molto indietro rispetto all’Europa il dato sul conferimento in discarica di rifiuti, che in Italia riguarda ancora un terzo del totale raccolto. Se infatti la percentuale di rifiuti smaltiti in discarica sul totale è scesa dal 2012 al 2015 di 7,6 punti percentuale, la quota rimane ancora troppo alta 31.5%. Anche le Provincie di Siena e Grosseto sono state inserite all’interno del rapporto rivelandosi per molti indicatori come casi di eccellenza e fornendo una misura positiva della sostenibilità ambientale. La percentuale di energia prodotta da fonti rinnovabili, ad esempio, è a ottimi livelli. Dai dati riportati emerge che “nel territorio senese il 122,0% dei consumi complessivi di energia provengono da fonti rinnovabili contro il 38,3% dell’Italia e il 42,3% della Toscana”. Anche per quanto riguarda il conferimento di rifiuti in discarica i dati sono ottimi: “le tonnellate di rifiuti smaltite in discarica nella provincia di Siena sono solo 12,3 per kmq a fronte di 36,2 sia a livello nazionale che regionale”. La provincia di Grosseto si distingue in particolar modo per il valore raggiunto dall'indicatore "Energia prodotta da fonti rinnovabili”, superando di gran lunga i valori relativi ai dati toscani e nazionali. “Sul territorio grossetano il rapporto tra produzione lorda di energia elettrica degli impianti da fonti rinnovabili e energia elettrica consumata risulta essere pari al 154,8%”. Altro dato positivo riguarda il verde urbano. La provincia di Grosseto dispone di 38,1 mq per abitante contro il 32,2 del dato nazionale. Anche per Grosseto il Rapporto “segnala un minore afflusso di rifiuti urbani in discarica provenienti anche da fuori provincia, meno della metà dell'ammontare regionale e nazionale”.