Can you rePET? Anche SEI Toscana a fianco del progetto sui valori della sostenibilità ambientale dedicato ai più piccoli

Una rassegna di teatro, una gara ecologica, un progetto educativo e un esperimento di cittadinanza attiva: tutto questo è “Can You RePET?”, il progetto sui valori della sostenibilità ambientale promosso dall’associazione culturale Straligut Teatro. Giunto con successo alla sua quarta edizione, “Can You RePET?” coinvolge quest’anno gli istituti scolastici di primo grado di quattro comuni della provincia senese: Monteroni d’Arbia, Murlo, Siena e Sovicille coinvolgendo quasi 1300 studenti con le proprie famiglie nella gara di raccolta del PET e oltre 600 spettatori per le rappresentazioni teatrali. Dal 2013 inoltre, la Provincia di Siena ha assegnato al progetto il prestigioso marchio “Terre di Siena Carbon Free” per la capacità di attirare l’attenzione di tutta la comunità verso la tutela dell’ambiente, con ricadute positive sull’obiettivo di rendere la provincia di Siena a emissioni zero entro il 2015. “Can You RePET?” nasce dalla consapevolezza che l’ambiente può divenire elemento base di una cultura condivisa grazie ad una corretta informazione e sensibilizzazione indirizzate soprattutto alle giovani generazioni e quindi al mondo scolastico e per questo propone una serie di eventi che coinvolgono gli studenti assieme alle proprie famiglie. La rassegna teatrale ha un ciclo di spettacoli adatti a grandi e piccini che fanno della qualità, della fantasia e del divertimento i loro punti di forza per affrontare grandi temi ambientali e alcune problematiche territoriali. Una rassegna teatrale a emissioni zero grazie alla riduzione dei consumi energetici e alla compensazione dell’anidride carbonica prodotta riciclando una quantità di PET equivalente al corrispettivo dell’energia utilizzata durante la manifestazione. Anche l’energia elettrica necessaria a illuminare le biglietterie dei teatri coinvolti è generata dagli spettatori grazie all’utilizzo di Bici-generatori. Non solo teatro però, fanno parte integrante del progetto anche i laboratori di educazione ambientale, con quasi 60 percorsi tematici per educare i bambini ai temi del riciclo e del rispetto per l’ambiente tramite una serie di attività ludico-didattiche. “Can you rePET?” coinvolge poi i bambini e le scuole del territorio anche in una gara ecologica per la raccolta differenziata del PET: le bottiglie raccolte saranno conteggiate e riciclate contribuendo a compensare le emissioni di CO2 della rassegna teatrale. Inoltre ogni bottiglia di PET che gli spettatori portano a teatro il giorno dello spettacolo dà diritto ad uno sconto di 20 €/cent sul biglietto. Si possono raccogliere e portare a teatro non solo le bottiglie di plastica (PET) ma anche i tappi d'acciaio, di bottiglie e di barattoli di vetro, in virtù della partnership col consorzio Corepla e della nuova collaborazione col consorzio Ricrea. Nel 2013 sono stati 613 i kg di PET raccolti (20.109 bottiglie) grazie a 670 spettatori e 873 alunni. SEI Toscana ha deciso di offrire il proprio supporto logistico alla manifestazione, garantendo il servizio di raccolta e avvio a riciclo dei materiali raccolti. Per maggiori informazioni: www.straligut.it.