Un’Epifania sostenibile con i consigli di Sei Toscana

Un’Epifania sostenibile con i consigli di Sei Toscana

Stai pensando a come rendere la tua Epifania più sostenibile? Domani si festeggia la befana, una vecchietta con il naso lungo e il mento aguzzo che porta i regali viaggiando su una scopa. Una festa molto sentita dai bambini, occasione giusta, quindi, per condividere con loro piccole buone pratiche quotidiane per chiudere le festività all’insegna della sostenibilità. Ad esempio, una volta scartati i regali differenziamo correttamente carta e cartone separandoli da nastro adesivo, punti metallici o coccarde che vanno gettate nell’indifferenziato. Se, poi, abbiamo bisogno di fare spazio ai nuovi giochi, eliminando quelli più vecchi, è bene ricordare che quello che non utilizziamo più può essere donato ai bambini meno fortunati, mentre i giocattoli danneggiati devono essere conferiti nell’indifferenziato o, se contengono, componenti elettriche, direttamente al centro di raccolta. E, cosa improbabile ma possibile, se dovessero avanzare dolci o cose da mangiare ricordiamoci di conferirle all’interno dei contenitori dell’organico.

Buona Befana a tutti da Sei Toscana!

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin