Ri-Creazione approda a Monte Argentario. Più di 550 studenti a lezione di buone pratiche con Sei Toscana

’assessore all’ambiente Vaiani: “Rendere i bambini soggetti attivi del processo della raccolta differenziata e del riciclo”

Ri-Creazione approda a Monte Argentario. Più di 550 studenti a lezione di buone pratiche con Sei Toscana
Monte Argentario

“Ri-Creazione. Da oggetto a rifiuto e ritorno”, il progetto di educazione ambientale promosso da Sei Toscana, approda a Monte Argentario. Sono iniziati ieri i primi incontri in classe nelle scuole del comune maremmano che, per questo anno scolastico, vede un’adesione record con più di 550 studenti coinvolti. I ragazzi seguiranno percorsi educativi utili per approfondire l’argomento dei rifiuti e del ciclo dei materiali, facendosi promotori della diffusione di buone pratiche a casa e a scuola e riducendo l’impatto dei comportamenti quotidiani.

L’assessore all’ambiente, Michele Vaiani, ha portato i saluti dell’Amministrazione ai ragazzi ed ai loro insegnati. “Siamo molto soddisfatti dell’adesione dei nostri istituti scolastici – commenta Vaiani – che testimonia un’attenzione crescente verso i temi della corretta gestione dei rifiuti e dell’economia circolare. Rendere i bambini soggetti attivi del processo della raccolta differenziata e del riciclo, per promuovere la consapevolezza del valore delle proprie azioni, è importantissimo perché sono le generazioni future che beneficeranno degli sforzi fatti oggi”.

Nel comune di Monte Argentario sono trenta le classi che hanno aderito a Ri-Creazione, per un totale di 560 studenti. Le scuole coinvolte sono la primaria “P.le Sant’Andrea” e la secondaria “Mazzini” di Porto Santo Stefano; la primaria “Radice” e la secondaria “M. da Caravaggio” a Porto Ercole.

“Come Amministrazione abbiamo fornito a tutte le scuole i contenitori per differenziare i rifiuti– prosegue Vaiani – così da incentivare i ragazzi e il corpo docente nelle buone pratiche. Inoltre, il progetto di educazione ambientale assume ancor più valore perché anticipa la riorganizzazione dei servizi di raccolta che interesserà il nostro comune nell’autunno prossimo”.

Potrebbe interessarti
Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin