Riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti a Sorano e San Quirico

Da lunedì 10 maggio stop al porta a porta nei centri urbani di Sorano e San Quirico. A disposizione dei cittadini complessivamente 31 postazioni di raccolta

Riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti a Sorano e San Quirico
Sorano

L’Amministrazione comunale di Sorano, in collaborazione con Sei Toscana, riorganizza il sistema di raccolta dei rifiuti per renderlo omogeneo su tutto il territorio.

A partire da lunedì 10 maggio, sarà definitivamente sospesa la raccolta domiciliare “porta a porta” nei centri urbani di Sorano e San Quirico. I due centri abitati saranno serviti complessivamente  con 31 postazioni stradali di prossimità.

Ogni postazione sarà composta da un bidone con coperchio di colore blu per la raccolta di carta e cartone, un bidone con coperchio di colore verde per la raccolta del vetro, un bidone con coperchio di colore marrone per la raccolta dell’organico, un bidone con coperchio di colore giallo per la raccolta del multimateriale (imballaggi in alluminio, plastica e poliaccoppiati) e un bidone con coperchio di colore nero per la raccoltadell’indifferenziato (non riciclabile).

I sacchi e i mastelli che finora i cittadini hanno utilizzato per conferire i rifiuti con il porta a porta resteranno in loro possesso e potranno essere utilizzati per agevolare la differenziazione dei rifiuti e il loro successivo conferimento nelle nuove postazioni di raccolta.

L’obiettivo della riorganizzazione, oltre a rendere omogenea la tipologia di raccolta, che fino ad ora è già presente in quasi l’ottanta per cento del territorio, è di aumentare quantità e qualità della differenziata, assicurando così una migliore gestione dei rifiuti finalizzata al recupero di materia, secondo quanto previsto dalle normative sull’economia circolare europee, nazionali nonché dalla programmazione regionale.

Potrebbe interessarti