Iniziato il piano di sanificazione

Monte San Savino

E’ già iniziata a Monte San Savino e andrà intensificandosi nelle prossime settimane, sempre nelle prime ore del mattino, solitamente dalle 5,30 alle 8,30 del martedì e venerdì, la sanificazione degli spazi esterni di maggiore interesse pubblico: farmacie, edifici pubblici, supermercati, giardini pubblici, spazi pubblici, zone trafficate. I prodotti sanificanti vengono e saranno gratuitamente forniti dalla ditta di Montagnano Lapi Chimici e gli interventi a cura del Comune di Monte San Savino e da Sei Toscana. Il servizio di sanificazione consiste nel trattamento delle superfici di calpestio con sostanze specifiche e persistenti, inodori ed incolori, innocue per l’uomo e gli animali e che pertanto non richiedono particolari precauzioni da parte della cittadinanza. «Il Monte, come il resto dell’Italia è alle prese con l’emergenza Coronavirus, che ha obbligato le autorità ad adottare misure straordinarie per impedire il propagarsi dell’epidemia – ha commentato il sindaco Margherita Scarpellini – e la gran parte dei cittadini si dimostrano in questi giorni diligenti e stanno osservando i vari decreti, tanto che gli ufficiali preposti al controllo hanno rilevato poche infrazioni. Come amministrazione abbiamo deciso di prendere ulteriori misure di contenimento e gestione dell’emergenza, che comportano anche la sanificazione profonda delle strade e dei luoghi pubblici, sia aperti che chiusi». Intanto si registra il rinvio del pagamento della prima rata di acconto della Tari 2020 previsto per il 30 aprile. Il Comune di Monte San Savino, stante l’attuale situazione di emergenza dal diffondersi del virus CoviD 19, ha comunicato che, con delibera della giunta comunale del 24 marzo, la scadenza per il versamento della prima rata in acconto della tassa rifiuti relativa all’anno in corso è stata posticipata al 31 maggio 2020.

Potrebbe interessarti