Più videosorveglianza Per la sicurezza ma anche per i rifiuti

Castellina In Chianti

Prevenzione anticrimine e non solo. Anche controllo del corretto conferimento dei rifiuti: dopo Radda, con estensione della rete alle frazioni, anche Castellina in Chianti incrementa ulteriormente il sistema di videosorveglianza. Già da qualche anno punti «sensibili» cittadini, specie quelli dove si sono verificati atti vandalici, sono controllati dagli occhi elettronici collegati al comando della polizia municipale: adesso la giunta Bonechi ha messo sul piatto della bilancia altri 23 mila euro per potenziare la videosorveglianza sul territorio e per aggiornare il monitoraggio sulle postazioni per la raccolta dei rifiuti. L’intervento sarà sostenuto da 15mila euro messi a disposizione dalla Regione con il bando sulla sicurezza urbana, chiuso nei giorni scorsi, e da circa ottomila euro stanziati dal Comune con risorse proprie. «L’installazione delle nuove telecamere, attive tutti i giorni 24 ore su 24 – afferma il sindaco, Marcello Bonechi – porterà a 55 le postazioni esistenti sul territorio comunale collocate in punti strategici quali strade, edifici pubblici e principali arterie. La loro presenza rafforzerà il monitoraggio sul territorio e sarà un ulteriore incentivo per una corretta gestione dei rifiuti, garantendo il decoro urbano del nostro paese. Le apparecchiature, inoltre, consentiranno il controllo dei veicoli in transito, grazie alla rilevazione delle targhe e questo sarà un ulteriore supporto per il lavoro quotidiano della polizia municipale.

Potrebbe interessarti