Fototrappole all’opera: 156 le sanzioni

San Giovanni Valdarno

Ad un anno di distanza dall’approvazione del nuovo regolamento per la gestione integrata dei rifiuti sono state 156 le sanzioni redatte nel Comune di San Giovanni per abbandono dei rifiuti o conferimento errato e 60 illeciti sono stati individuati grazie all’uso delle fototrappole, sistemi di videosorveglianza posizionati nei pressi delle postazioni di cassonetti che, appena rilevano un movimento, scattano video e foto sia di giorno sia di notte. Le fototrappole sono collocate in punti strategici del territorio comunale e vengono spostate periodicamente per un controllo più efficace ed efficiente. Lo scopo è quello di contrastare cattive abitudini: dalla mancata osservazione delle norme che regolano il conferimento di rifiuti nei cassonetti, all’abbandono di rifiuti ingombranti, agli scarichi di quelli speciali. Le sanzioni applicabili variano a seconda della gravità del fatto rilevato e arrivano fino a 400 euro per chi introduce nei cassonetti della raccolta rifiuti provenienti da lavori di ristrutturazione e/o manutenzione domestica o a 500 euro per chi lascia materiali accesi o incandescenti, come le ceneri della stufa o del caminetto.«Nell’ambito della riorganizzazione del sistema della raccolta dei rifiuti nel territorio comunale – hanno detto il sindaco Valentina Vadi e l’assessore all’ambiente Laura Ermini – abbiamo messo in atto, nel corso dei mesi, una serie di azioni e di interventi che hanno lo scopo, da una parte di aumentare la percentuale di raccolta differenziata, dall’altra di preservare il decoro e pulizia dell’ambiente urbano. L’introduzione degli ispettori ambientali e l’istallazione delle fototrappole ha costituito senza dubbio un passaggio importante con lo scopo di disincentivare nella cittadinanza comportamenti non adeguati di abbandono dei rifiuti e di monitoraggio delle postazioni più critiche. Le sanzioni emesse dalla Polizia Municipale sono frutto di questo lavoro che auspichiamo possa contribuire a diffondere condotte di rispetto dell’ambiente urbano, insieme ad azioni che parimenti valorizzino i cittadini responsabili e virtuosi».

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin