Bollette dei rifiuti Palazzo Cavallo dà la sforbiciatina

Arezzo

L’annuncio,ufficioso, erastatodato una quindicina digiorni fa, dopo l’assembleadell’Ato rifiuti Toscana sudche aveva certificato un miglioramentodei conti. Alpunto che i singoli Comuniavrebbero potuto sforbiciareunpo’ laTari.APalazzo Cavallogli uffici si sono messi allavoro e il consiglio comunaledi venerdì ha ratificato losconto: gli aretini, nelle prossimedueratesemestrali si troverannouna bolletta più leggera,in media, del 2,6 percento. “E’unrisultatoimportante- sottolinea il sindacoGhinelli - un merito che ciprendiamovistochedaquandoci siamo insediati siamoriusciti a scendere, conteggiandoquest’ultima percentuale,fino a sfiorare il 7 percento. Si parla di aumenti einvece in questo caso c’è unariduzione.Meritodi piùcomponenti:penso alla razionalizzazionedei servizi di raccoltae spazzamentooalla tariffadel termovalorizzatoredi San Zeno”. Nello sconto èdeterminante anche il corrispettivod’ambitodipreventivodell’Ato che per il 2018 èammontato a 168,3 milionidi euro, in flessione rispettoall’anno precedente di un2,54 per cento, percentualeche tradotta in soldi significa4,3 milioni di euro. Gli aretinisi troveranno la novità neidue pagamenti, semestrali,previsti per il2018 e riguarderannole utenze domestiche enon.“Le tariffeTari - spiegano daPalazzo Cavallo - si costruisconoa partire dal totale deicosti del servizio di gestionedei rifiuti. Quest’anno, rispettoal 2017, si registra una diminuzionedelmontecosti totale,da 16.968.255 a16.584.919 euro. Conseguentementeper nessuna tipologiadi utenze ci sarà un incrementodella Tari nel corsodel 2018 ma una riduzionemedia che,sommati i vari fattori,si assesterà intorno al2,6 percentuale”.

Potrebbe interessarti