Sviluppo e tutela del territorio Dalle città 91 piani a Sei Toscana

Tutela dell’ambiente, rispetto del territorio, promozione e conoscenza degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Ma anche, e soprattutto, ascolto delle comunità e confronto con le amministrazioni: Sei Toscana presenta il secondo report di ’Ambiente in Comune’. Nel documento è riportata una selezione dei 91 progetti presentati dai Comuni della Toscana Sud che hanno partecipato alla seconda edizione del premio. L’iniziativa ha premiato le amministrazioni comunali partecipanti, impegnate in progetti rilevanti nell’ambito dello sviluppo sostenibile. «Tutti i progetti hanno in sé un carattere tanto unico quanto importante – dice il presidente di Sei Toscana, Alessandro Fabbrini –. Credo che debbano essere letti con attenzione da tutti e, grazie al report, mi auguro che possano essere uno stimolo per fare ancora meglio nel prossimo futuro». Accanto ai progetti, sono riportati i risultati del questionario conoscitivo, compilato da sindaci e assessori, relativo all’impegno per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Una panoramica significativa circa le politiche intraprese dal territorio per l’Agenda 2030. «Affinché il mondo intero possa godere dei benefici di comportamenti più rispettosi dei diritti degli altri e del pianeta che ci accoglie sono necessari interventi ‘di sistema’ – commenta Francesco Frati, Magnifico Rettore dell’Università di Siena e presidente della commissione di valutazione dei progetti – ’Ambiente in Comune’ è un’iniziativa che ha l’obiettivo molto più ambizioso di sensibilizzare le comunità locali e farle sentire partecipi dello sforzo globale nella creazione di un mondo più pulito, più equo e più giusto». Alla seconda edizione di Ambiente in Comune hanno partecipato quasi cinquanta amministrazioni: 18 Comuni sotto i 5.000 abitanti, 21 compresi tra 5.000 e 15.000 abitanti e 9 Comuni oltre i 15.000 abitanti e sono stati presentati complessivamente 91 progetti.