Ecco il nuovo centro di raccolta per i materiali differenziati

Castagneto Carducci

Taglio del nastro per il nuovo centro di raccolta rifiuti. La struttura, che si trova a Donoratico in via del Fosso, è un'area appositamente attrezzata e custodita dove i cittadini e le imprese possono effettuare la raccolta differenziata di quei materiali recuperabili altrimenti destinati a smaltimento in discarica. «Una soluzione pratica e veloce scrive il Comune in una nota che permetterà a tutti i cittadini di Castagneto di provvedere personalmente al conferimento dei rifiuti, con particolare riferimento a quelli voluminosi e ingombranti, contribuendo così a una gestione virtuosa». Al taglio del nastro erano presenti la sindaca di Castagneto, Sandra Scarpellini, il presidente di Sei Toscana Leonardo Masi e il direttore tecnico Giuseppe Tabani. Il centro di raccolta di Donoratico riapre al termine di un intervento di modernizzazione e messa a norma eseguito da Sei Toscana. La struttura si estende su un'area di poco meno di 1200 mq composta da un box di guardiania, dagli spazi occupati dagli scarrabili e dalle presse adibite alla raccolta dei materiali e da una tettoia destinata al conferimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche e dei rifiuti pericolosi di circa 110 mq. Il centro di raccolta è interamente recintato e videosorvegliato. L'investimento per la messa a norma della struttura è stato di circa 150.000 euro, comprensivi dell'acquisto di tutte le nuove attrezzature per la raccolta e lo stoccaggio dei rifiuti. «Tanta soddisfazione-dice la sindaca Sandra Scarpellini - nell'inaugurare questa nuova struttura. Un'area riservata alla raccolta dei rifiuti da utilizzare in modo corretto e responsabile da parte di tutti i cittadini. Il risultato di un percorso fatto in emergenza che ha comportato un allungamento dei lavori. Questo periodo particolare di emergenza sanitaria, ci ha fatto capire, se mai ce ne fosse stato ulteriore bisogno, che la sostenibilità ambientale risulta essere un'azione fondamentale alla quale l'amministrazione comunale si deve necessariamente adeguare ed essere da stimolo per comportamenti a cui tutti dovremmo attenerci. Servono in ogni caso investimenti importanti finalizzati all'attivazione di percorsi innovativi premianti per chi ha comportamenti corretti e responsabili». «L'apertura di questa nuova struttura- afferma il presidente di Sei Toscana, Leonardo Masi - è uno degli esempi tangibili dell'impegno di Sei Toscana e delle sue professionalità tecniche per migliorare efficienza e qualità del servizio. Mettere a disposizione della comunità e delle imprese del territorio queste nuove infrastrutture contribuirà a facilitare i cittadini nella corretta gestione dei rifiuti e garantirà nel tempo incrementi nelle quantità e qualità di raccolta differenziata e di avvio a riciclo dei materiali». Per tutte le informazioni relative ai centri di raccolta e alle stazioni ecologiche e ai servizi: www.seitoscana.it e 6App, la nuova app di Sei Toscana, disponibile su Apple Store e Google Play. 

Potrebbe interessarti