Eco-figurine e tappini: mobilitati 4 mila ragazzi delle scuole

Arezzo

Il ruggito più forte èstato quello degli alunni della primariaMadagli di Fratta, nel comune diCortona. Si sono aggiudicati la primae la seconda posizione di ROARR,progetto di educazione ambientalenato dalla collaborazionefra Straligut Teatro ed Estra con lapartecipazione di Legambiente. Alterzo posto le classi terze delle sezioniA e B di Alberoro. Il premio Ricreaè andato alla II B della MontebiancodiArezzoe ilpremioEStraclickalla IV B della stessa scuola. Alprogetto ROARR hanno preso parte4.000 alunni di 150 classi di scuoleprimarie diArezzo, Siena ePrato chehanno dato vita ad una gara ecologicabasatasuunacaccia al tesorofotograficadi eco-azioni a tema risparmioenergetico,cheogni classehacollezionatosul proprio album digitalesul sito www.roarr.it e una raccoltadi tappi di acciaio e plastica. Sonostate 22.856 le eco-figurine raccolte:fotografiedibuonepratichedi risparmioenergetico scattate dai bambinie dalle loro famiglie e "incollate" neglialbum, uno per ognuna delle classipartecipanti, presenti sul sitowww.roarr.it. 2.457.589 sono invece i tappidi acciaio e plastica (546kgdi acciaioe 6.117 kg di plastica) raccolti col tutoraggiodi Legambiente.Ulteriori premi speciali sono statiquelli di "Acciaio giocando", messiin paliodaRicrea (Consorzio NazionaleRiciclo e Recupero ImballaggiAcciaio) ededicati alle classi che hannoraccolto più tappi in acciaio e poiEstraclick, il concorso realizzato inpartnership con Estra che ogni settimanaha premiato la fotografia piùoriginale con un buono da spendereinmateriali didattici.Dopoil saluto del Dirigente scolasticoAlessandro Artini, è stato FabrizioTriscianidi Straligut a introdurrel'evento. E Ilaria Violin, Direttricedel Circolo Laura Conti di Legambiente,ha sottolineato le finalità delprogetto. "L'educazione ambientaleè una costante dell'attività di Estra -ha ricordato il Presidente FrancescoMacrì -. Riteniamo fondamentaleun uso corretto dell'energia e siamoconvinti che la consapevolezza nonpuò che nascere nelle scuole. Siamocerti che i corretticomportamenti appressidai ragazzi diventano ben prestopatrimonio delle intere famiglie.Usocorretto dell'energiavuoldire tuteladell'ambiente, maggior duratadelle risorse, risparmio economico eformazione di una cittadinanza consapevole".

Potrebbe interessarti