La differenziata schizza al 70%

Castelnuovo Berardenga

Castelnuovo si conferma un Comune sempre più attento alla differenziata e alla tutela dell’ambiente. I dati 2021 certificati dall’Agenzia regionale recupero risorse, indicano ancora una volta il superamento della percentuale del 70% - con un incremento che va dal 70,07% del 2020 al 70,30% del 2021 - e una produzione procapite inferiore di almeno il 30% rispetto alla media dell’Ato Toscana Sud. Quest’ultimo risultato è stato raggiunto soto da 2 Comuni in provincia di Siena (Castenuovo Berardenga e Trequanda) e da 11 Comuni in tutta la Toscana. Grazie all’utilizzo delle 4 casine dell’acqua presenti a Castenuovo, Monteaperti, Pianella e Quercegrossa, inoltre, nel 2021 sono state conferite in discarica quasi mezzo milione di bottiglie di plastica in meno rispetto al 2020, pari a quasi 15mila kg di plastica, e sono stati erogati 495.598 litri di acqua. «La differenziata - afferma il sindaco Fabrizio Nepi - è in costante aumento negli ultimi anni e ringrazio tutti i cittadini per il loro impegno quotidiano che conferma grande sensibilità verso la tutela del nostro ambiente. Nel 2021 abbiamo registrato anche una sensibile riduzione della produzione dei rifiuti, con il dato procapite inferiore di almeno il 30% rispetto alla media dell’Ato, e questo dato è molto importante e significativo, insieme all’attenzione per la raccolta differenziata. A questo si uniscono i dati molto positivi delle casine dell’acqua».

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin