Guerra ai furbetti dei rifiuti, scattano le multe

Gavorrano

Ormai è guerra fra i furbetti dell`abbandono dei rifiuti. Il Sindaco Andrea Biondi particolarmente infuriato minaccia interventi con pesanti sanzioni. «E` vietato depositare - intima il Sindaco - rifiuti all`esterno delle campane e dei cassonetti». E per chi sgarra ci sono sanzioni amministrative di 500 euro. Una penale pesante che si spera possa trasformarsi in deterrente contro chi non osserva le regole per la raccolta dei rifiuti. «Il percorso virtuoso della raccolta dei rifiuti necessita di un servizio puntuale da parte del gestore Sei Toscana - dice Biondi - del coordinamento dell`Amministrazione Comunale e della collaborazione nel rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini va avanti e diffonde un vademecum che non può essere ignorato. Naturalmente il primo comportamento virtuoso è limitare la produzione di rifiuti attuando scelte di consumo consapevole». Riferendosi all`uso dei cassonetti il Sindaco aggiunge: «Effettuare la differenziazione dei rifiuti domestici e prove- nienti da attività di somministrazione di alimenti e bevande ed è vietato posizionare i rifiuti fuori dalle campane o cassonetti». Serpeggia però malumore perché i cassonetti sono stati sistemati in zone difficili da raggiungere, sono in numero ridotto ma soprattutto, chiedono i gavorranesi, Sei Toscana deve passare con maggior frequenza al loro svuotamento.

Potrebbe interessarti