«Porta a porta, partenza ok»

Massa Marittima

PRIMI BILANCI per la raccolta dei rifiuti «porta a porta» a Massa Marittima. «Anche se è presto per dare un giudizio definitivo – afferma l’assessore all’Ambiente, Maurizio Giovannetti – , non posso che dichiarare la mia personale soddisfazione e quella dell’intera amministrazione comunale per come sta proseguendo». Ovviamente come sempre accade all’inizio di una nuova attività, ci sarà qualcosa da correggere. Ecco allora l’utilità delle eventuali segnalazioni degli stessi cittadini. «A partire – dice Giovannetti – dal momentaneo numero di cassonetti per l’organico ubicati nl centro storico, pur tenendo conto delle particolari caratteristiche urbanistiche di una cittadina che mantiene in gran parte l’ossatura medievale. D’accordo con Sei Toscana abbiamo ritenuto opportuno far passare almeno il primo anno, dopo di che se dovessero rimanere le criticità già riscontrate ci impegneremo nelle dovute correzioni». Lamentele pubbliche, quali le più frequenti? «Si va da quelle sollevate da numerosi proprietari dei cani per la mancanza in varie zone dei cestini per gettarvi i resti organici, alla presenza nel cuore del centro storico a fianco dell’ingresso del palazzo comunale di due contenitori che in effetti stonano abbastanza con i monumenti presenti. Altre soluzioni alternative sono allo studio e speriamo presto di poterle applicare trovando altri aggiustamenti alla pari di quelli studiati e messi in atto per le attività produttive di piazza Garibaldi, corso della Libertà, via Moncini, via Goldoni e piazza Cavour». Da quale base parte la raccolta differenziata che veniva effettuata? «Da un livello piuttosto basso, intorno al 44%, assai distante da quel 70% senza il quale si potrebbe incorrere nelle penalità previste dalla legge. Ci conforta comunque il fatto di essere davanti a molti altri Comuni della Provincia e contiamo di progredire fino a centrare l’obiettivo della cosiddetta raccolta a tariffa puntuale. D’altronde più differenziata fai, meno Tari paghi. Un vantaggio per tutti, sia dal punto di vista finanziario, che di miglioramento dell’ambiente in cui viviamo». E che molti cittadini di Massa Marittima abbiano ormai sposato queste due finalità lo dimostra l’alto numero di presenti al recente incontro per la consegna dei nuovi compostori che offrono la opportunità di ricevere vantaggi non indifferenti al momento di dimostrare il risultato raggiunto.

Potrebbe interessarti