Chiusura dei cassonetti Tocca a Bani e Gruccia

San Giovanni Valdarno

Ultimo step per la chiusura dei cassonetti ad accesso controllato a San Giovanni Valdarno. Un momento importante nella riorganizzazione del servizio della raccolta dei rifiuti con le postazioni per il conferimento che potranno essere utilizzate unicamente attraverso le tessere 6card. Per agevolare il passaggio, il territorio comunale è stato suddiviso in tre zone e la chiusura dei cassonetti è stata programmata in modo progressivo, in tre momenti differenti, a distanza di circa un mese l'uno dall'altro. Ai cittadini è stata recapitata a casa una lettera riassuntiva e esplicativa dove venivano fornite tutte le informazioni relative alla data prevista di chiusura per la specifica zona, le indicazioni per richiedere copie o duplicati della tessera, le istruzioni pratiche su come conferire i rifiuti e il calendario degli incontri dell'amministrazione e Sei Toscana con i cittadini. Ogni chiusura è infatti anticipata da un incontro pubblico nelle zone interessate dove vengono spiegate agli utenti le corrette modalità di conferimento e sono chiariti i possibili dubbi. In pratica il cittadino deve premere il bottone sulla plancia elettronica del cassonetto e avvicinare la tessera al display che, letta la card, mostra nome e cognome dell'utente l'ari. A quel punto viene emesso un segnale acustico che indica lo sblocco del cassonetto. Dopo basta premere il pedale oppure utilizzare la maniglia e conferire il rifiuto. I primi quartieri che hanno affrontato il cambiamento sono stati Porcellino Ponte alle Forche e Oltrarno con le nuove disposizioni che sono entrate in vigore da mercoledì 27 aprile. Dopo circa un mese, mercoledì 25 maggio, è stata la volta della seconda zona che comprende sia il centro che la zona delle Fornaci. La terza e ultima area interessa i quartieri Bani e Gruccia. La chiusura delle postazioni sarà mercoledì 22 giugno mentre l'appuntamento pubblico con gli utenti è in calendario per martedì 14 giugno alle 21 alla scuola media Marconi, via XXV aprile 59. Un altro modo per cercare di rendere più green la città. Un altro step che porterà alla totalità dell'utilizzo dei nuovi cassonetti.

Potrebbe interessarti

Close Logout Cerca Facebook Instagram You Tube Twitter Linkedin